Questa sinceramente non mi era ancora capitata. Stamattina avevo appuntamento con un reaponsabile dell'agenzia delle entrate per una accertamento con adesione per la cessione di un ramo di azienda. Appuntamento per le ore 11,00 del 16/02/2007. Mi presento dopo un'ora di coda nel traffico e mi viene detto che l'incaricato non si č visto tutta mattina. Presento le mie rimostranze e mi accoglie dopo almeno mezzora il capoarea che con una semplicitā disarmante mi comunica che l'incarico si č preso un giorno di ferie e probabilmente si č dimenticato di avvisare. Quindi mi fā accomodare nel suo ufficio mi chiede di ricostruire la pratica perchč lui non conosce nulla e dopo almeno un' ora tra spiegazioni e chiarimenti mi liquida con un "purtroppo non seguo io la pratica e se anche trovo valide le sue motivazioni non posso proporvi un'adesione" !!!!!!!!!!
Beh, oltre all'incazzzzzz........., un paio di considerazioni:
1- A chi faccio pagare la giornata di lavoro persa ?
2- Se il capo area non poteva proporre un'adesione non poteva anche evitarmi tutta la spiegazione e liquidarmi subito ?
3- Nessuno aveva chiesto di dimostrare il motivo dell'assenza del responsabile del procedimento e quindi perchč non dire semplicemente č in malattia invece di piantargli un coltello nella schiena dicendo che si era candidamente preso un giorno di ferie ?

Mah, si lavora sempre meglio !!!!!!!