Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
Like Tree1Likes

Discussione: Verbale Assemblea

  1. #1
    Dotto2008 è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    64

    Predefinito Verbale Assemblea

    nella redazione del verbale d'assemblea e nella stessa convocazione, ho sempre inserito nell'ordine del giorno il punto "varie ed eventuali". Oggi alcune persone mi dicono che non è più possibile farlo. Mi confermate quanto sopra? in base a quale norma di legge?

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Non mi risulta che non sia più possibile farlo.

    La norma di legge forse dovresti chiederla a chi ti ha detto che nn si può fare più, e poi cortesemente ci fai sapere, così la commentiamo ......

    Citazione Originariamente Scritto da Dotto2008 Visualizza Messaggio
    nella redazione del verbale d'assemblea e nella stessa convocazione, ho sempre inserito nell'ordine del giorno il punto "varie ed eventuali". Oggi alcune persone mi dicono che non è più possibile farlo. Mi confermate quanto sopra? in base a quale norma di legge?

  3. #3
    marco.M è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    984

    Predefinito

    Anc'io sono curioso di sapere se c'è una norma di legge che vieta l'ìinserimento del punto "varie ed eventuali". Sino ad ora l'ho sempre inserito enl verabel assemblea.
    Un saluto

  4. #4
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,748

    Predefinito

    Purtroppo un interpretazione sistematica delle norme di diritto societario porta ad escludere che si possa utilizzare quell'espressione poiche ai sensi dell'art. 2366 del codice civile l'avviso di convocazione deve contenere l'ordine del giorno, ossia l'elenco delle materie da trattare. L'assemblea non può deliberare su argomenti diversi o ulteriori, salve le materie ritenute tacitamente comprese e questo a pena di annullabilità delle relative deliberazioni (Cass. 16 febbraio 1988 n. 1673, Cass. 17 febbraio 1987 n. 1687, Cass. 12 marzo 1981 n. 1408, Trib. Alba 21 febbraio 1996, Trib. Lecce 13 aprile 1983).
    L'amministratore ha il potere ed il dovere di integrare spontaneamente l'ordine del giorno dell'assemblea già convocata, inserendovi anche gli argomenti richiesti dal collegio sindacale o dai soci che rappresentino almeno 1/10 del capitale sociale. Nel caso di inerzia dell'amministratore, tale compito spetta al collegio sindacale o al diverso organo di controllo societario e, nel caso in cui anche questo sia inadempiente, al Tribunale.
    Non è necessario indicare gli argomenti inerenti il mero svolgimento della riunione assembleare, quali la nomina del presidente, il sistema di votazione, ecc. (massima Comitato Notarile Triveneto 2006 H.B.18).
    Quindi, l'ordine del giorno deve indicare in maniera chiara e specifica, anche se sintetica, gli argomenti da trattare e i provvedimenti da adottare, senza che vi sia comunque la necessità di un'indicazione particolareggiata delle materie da trattare, purché quanto indicato consenta la discussione e l'adozione da parte dell'assemblea anche delle eventuali deliberazioni conseguenziali ed accessorie (Cass. 17 novembre 2005 n. 23269).

    L'elenco preciso delle materie ha una duplice funzione (massima Comitato Notarile Triveneto 2006 H.B.17):

    a) rendere edotti i soci circa gli argomenti sui quali essi dovranno deliberare, per consentire la loro partecipazione all'assemblea con la necessaria preparazione ed informazione;
    b) evitare che sia sorpresa la buona fede degli assenti a seguito di deliberazione su materie non incluse nell'ordine del giorno.

    Anche il 2479 - ter del c.c. riguardante le S.r.l. regolando i casi di invalidità delle decisioni dei soci al 3° comma stabilisce l'invalidità delle decisioni aventi oggetto illecito o impossibile e quelle prese in assenza assoluta di informazione. E' evidente che una materia inserita in itinere è una materia che non ha fornito ai soci alcuna informazione circa l'oggetto della stessa, determinando un difetto assoluto di informazione, che autorizza l'impugnazione da parte di chiunque ne abbia interesse nei tre anni dalla stessa.

    Saluti
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 07-02-08 alle 08:36 PM
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Unhappy verbale assemblea "varie ed eventuali"

    non c'è una legge che lo vieti.
    E' una costante giurisprudenza a farlo, per tutelare gli assenti e per fare in modo che ogni socio giunga preparato e con una propria opinione, all'appuntamento sociale.
    La giurisprudenza (attingo da Memento Società Ipsoa come mi pare abbia fatto anche il collega Larocca) non ritiene che si possa utilizzare "varie ed eventuali" per deliberare su certe cose importanti, come:
    a) nomina amministratori,
    b) operazioni di compravendita aziendale (scorpori inclusi)
    c) operazioni sul capitale sociale
    d) compenso amministratori.

    Poi, nulla vieta, in realtà, che con il "varie ed eventuali" si decida di mettere all'odg di una futura assemblea qualche questione o che si possa decidere immediatamente su questioni minori, magari logicamente assorbite in altre specificate individualmente nell'ordine del giorno.

    Il mio consiglio è di usare la frase "varie ed eventuali" con parsimonia.
    Ma non ne farei una questione dogmatica....
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

  6. #6
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,748

    Predefinito

    Ciao Roberto,

    in parte condivido le tue argomentazioni e in parte no. Il punto non è se questa o quell'altra fonte editoriale riporta tale assunto. Il punto è cosa prevede il codice.

    E il codice civile stabilisce il diritto dei soci ad essere informati sugli argomenti che verranno trattati in assemblea. Perchè questa norma ? Per consentire ai soci di non giungervi impreparati e "varie ed eventuali" è un argomento indefinito, che viola il diritto di informativa preventiva del socio.

    Poi se il socio la ratifica questa convocazione nulla questio.

    Ergo: chi stabilisce il livello di lesione di questo diritto per discernere le questioni topiche dalle questioni accessorie ?

    L'amico Roberto direbbe che la questione è in re ipsa non c'è bisogna di tracciarne i contorni.

    Per contraltare la giurisprudenza di merito e della S.C. in diverse sentenze, da ragione all'impostazione che vieta di utilizzare o.d.g. con argomenti non definiti , senza specificarne i contorni.


    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    In effetti il "Varie e eventuali" non significa niente

    Tanto vale non inserirlo, ed approvare questioni minori confidando sulla non impugnazione dell'assemblea.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  8. #8
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Non è che non significa niente ...
    Significa che, se tutti i soci sono presenti, e nessuno di loro si oppone, l'assemblea può validamente decidere su altre questioni non poste all'o.d.g.

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    In effetti il "Varie e eventuali" non significa niente

    Tanto vale non inserirlo, ed approvare questioni minori confidando sulla non impugnazione dell'assemblea.
    wildbull likes this.

  9. #9
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Non è che non significa niente ...
    Significa che, se tutti i soci sono presenti, e nessuno di loro si oppone, l'assemblea può validamente decidere su altre questioni non poste all'o.d.g.

    ciao

    Da un punto di vista informativo è praticamente inutile.... o almeno penso.

    Chiedo a chi sa più di me: se tutti i soci sono presenti e approvano, è possibile approvare argomenti fuori dall'ordine del giorno, o è necessario convocare una nuova assemblea?

    ciao
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  10. #10
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Predefinito verbale assemblea "varie ed eventuali"

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Ciao Roberto,

    in parte condivido le tue argomentazioni e in parte no. Il punto non è se questa o quell'altra fonte editoriale riporta tale assunto. Il punto è cosa prevede il codice.

    E il codice civile stabilisce il diritto dei soci ad essere informati sugli argomenti che verranno trattati in assemblea. Perchè questa norma ? Per consentire ai soci di non giungervi impreparati e "varie ed eventuali" è un argomento indefinito, che viola il diritto di informativa preventiva del socio.

    Poi se il socio la ratifica questa convocazione nulla questio.

    Ergo: chi stabilisce il livello di lesione di questo diritto per discernere le questioni topiche dalle questioni accessorie ?

    L'amico Roberto direbbe che la questione è in re ipsa non c'è bisogna di tracciarne i contorni.

    Per contraltare la giurisprudenza di merito e della S.C. in diverse sentenze, da ragione all'impostazione che vieta di utilizzare o.d.g. con argomenti non definiti , senza specificarne i contorni.


    Saluti
    Mi sembra di capire che in realtà diciamo entrambi la stessa cosa; scusa perciò se ti chiedo qual è la parte che non condividi.

    Nella citazione di Ipsoa non intendevo vedere il punto della questione; che invece ritengo anch'io essere la lesione del diritto di informazione.

    Purtroppo non conosco molto bene il latino; ma concordo sul fatto che il varie ed eventuali si presta a notevoli critiche.

    Sbaglio o siamo d'accordo, se diciamo che è meglio non usarlo ?

    ciao !
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Verbale assemblea S.R.L.
    Di pinoto nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-07-10, 11:51 AM
  2. Verbale Assemblea bilancio Srl
    Di Piolo71 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-04-08, 08:22 PM
  3. valore del verbale di assemblea
    Di ricnic nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-03-08, 07:58 AM
  4. verbale di assemblea srl
    Di ricnic nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-01-08, 09:06 AM
  5. verbale assemblea
    Di SEBASTIANO4291 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17-05-07, 11:51 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15