Buongiorno

avrei un dubbio riguardante la costituzione di una societÓ in territorio estero in particolare in inghilterra

valutando diverse alternative mi Ŕ stato proposta la seguente possibilitÓ:
-apertura ltd inglese operante e gestita in territorio italiano con soci residenti in Italia
-pagamento imposte sui redditi della societa in inghilterra con fiscalitÓ agevolata
-pagamento delle imposte sui redditi dei dividendi in Italia

in sostanza si avrebbe un vantaggio fiscale sugli utili della societÓ e si pagherebbero le tasse in italia sui guadagni dei soci

Con una situazione di questo tipo si incorre nel reato di esterovestizione?

Bassanelli Michele