Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: ditta individuale con unico cliente

  1. #1
    mela71187 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito ditta individuale con unico cliente

    Salve, vi espongo di seguito il problema di un mio caro amico: ha aperto da qualche mese una ditta individuale che si occupa di lavori edili e attualmente sta lavorando con un unico cliente che, tra l'altro, è il suo ex datore di lavoro. Ha aperto la ditta nella speranza di affermarsi nel settore ma per il momento deve appoggiarsi a questa impresa che ha tra le mani parecchi lavori.

    Sottolineo che non ha aderito a nessun regime iva agevolato.

    In sede di controlli, può essere imputato il presunto rapporto di lavoro dipendente?

    Potete spiegarmi nel dettaglio, quali possono essere le conseguenze?

    Grazie.

  2. #2
    Gontur è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    487

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mela71187 Visualizza Messaggio
    Salve, vi espongo di seguito il problema di un mio caro amico: ha aperto da qualche mese una ditta individuale che si occupa di lavori edili e attualmente sta lavorando con un unico cliente che, tra l'altro, è il suo ex datore di lavoro. Ha aperto la ditta nella speranza di affermarsi nel settore ma per il momento deve appoggiarsi a questa impresa che ha tra le mani parecchi lavori.

    Sottolineo che non ha aderito a nessun regime iva agevolato.

    In sede di controlli, può essere imputato il presunto rapporto di lavoro dipendente?

    Potete spiegarmi nel dettaglio, quali possono essere le conseguenze?

    Grazie.
    Secondo me no, ma la fantasia dei controllori non ha limiti.
    Eppoi uno per aprire una propria attività deve già partire con 100 clienti?

  3. #3
    mela71187 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gontur Visualizza Messaggio
    Secondo me no, ma la fantasia dei controllori non ha limiti.
    Eppoi uno per aprire una propria attività deve già partire con 100 clienti?
    Anch'io la penso come te...non mi stupirei che trovassero un qualche cavillo per multare in ogni caso......grazie per la tua opinione.

  4. #4
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,406

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mela71187 Visualizza Messaggio
    Salve, vi espongo di seguito il problema di un mio caro amico: ha aperto da qualche mese una ditta individuale che si occupa di lavori edili e attualmente sta lavorando con un unico cliente che, tra l'altro, è il suo ex datore di lavoro. Ha aperto la ditta nella speranza di affermarsi nel settore ma per il momento deve appoggiarsi a questa impresa che ha tra le mani parecchi lavori.

    Sottolineo che non ha aderito a nessun regime iva agevolato.

    In sede di controlli, può essere imputato il presunto rapporto di lavoro dipendente?

    Potete spiegarmi nel dettaglio, quali possono essere le conseguenze?

    Grazie.
    Se il tuo cliente amplierà i suoi orizzonti nel giro di qualche tempo, niente gli potrà essere contestato. Certo, se fra tre anni continua a fatturare sempre e solo al vecchio datore di lavoro, difficile sostenere che non si è trattato di una finta trasformazione dal reddito di lavoro dipendenta a partita iva.
    "Come spieghereste a un bambino che cos'è la felicità?" "Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone per farlo giocare" D. Solle

  5. #5
    dod
    dod è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Conversano
    Messaggi
    348

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mela71187 Visualizza Messaggio
    Salve, vi espongo di seguito il problema di un mio caro amico: ha aperto da qualche mese una ditta individuale che si occupa di lavori edili e attualmente sta lavorando con un unico cliente che, tra l'altro, è il suo ex datore di lavoro. Ha aperto la ditta nella speranza di affermarsi nel settore ma per il momento deve appoggiarsi a questa impresa che ha tra le mani parecchi lavori.

    Sottolineo che non ha aderito a nessun regime iva agevolato.

    In sede di controlli, può essere imputato il presunto rapporto di lavoro dipendente?

    Potete spiegarmi nel dettaglio, quali possono essere le conseguenze?

    Grazie.
    Se il rapporto di lavoro è davvero autonomo e non una simulazione non ci sono problemi di sorta. Diversamente chi rischia di più è senz'altro il suo ex datore di lavoro in quanto non può escludersi in futuro che l'ex dipendente si attivi per vedersi riconosciuto i relativi diritti economici (retribuzione normale, tfr, ecc.)
    La vittoria ha cento padri mentre la sconfitta è orfana.

    Dottore Commercialista - Revisore Contabile - Docente di Marketing

Discussioni Simili

  1. Amministratore unico e ditta individuale
    Di Gekko nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-11-12, 08:21 PM
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-06-12, 05:09 PM
  3. Amministratore unico srl e ditta individuale
    Di gius83 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21-02-12, 03:22 PM
  4. Unico e ditta individuale senza inizio attività
    Di marta78 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-10-10, 11:12 AM
  5. Conferimento ditta individuale in srl a socio unico
    Di VERONICA_STVISALLI nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-12-09, 10:02 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15