sta per costituirsi una associazione culturale (senza scopo di lucro) con lo scopo di favorire la preparazione e l'aggiornamento professionale della categoria degli avvocati e praticanti avvocati.
in sostanza lo scopo istituzionale della associazione è quello di:
a.promuovere, organizzare e partecipare ad attività scientifiche e culturali, convegni, studi, conferenze, dibattiti e altre manifestazioni;
b.organizzare eventi formativi, se del caso accreditati dal Consiglio Nazionale Forense e dai Consigli dell’Ordine Circondariali, utili a favorire l’aggiornamento professionale e, in caso di accreditamento, utili a far assolvere gli obblighi di formazione professionale continua;
c.pubblicare, se del caso, una rivista o un notiziario;
d.promuovere ogni forma di divulgazione della cultura giuridica in qualsiasi forma;
e.promuovere ogni altra iniziativa ritenuta utile.
L'attività della associazione è rivolta solo ed esclusivamente nei confronti di soci associati e partecipanti. I corsi saranno a pagamento. Trattandosi di prestazioni di servizi rese, in conformità alle finalità istituzionali, anche a fronte di corrispettivi specifici, nei confronti di soci associati o partecipanti, le stesse si considerano non commerciali e quindi escluse dal campo di applicazione dell'iva ex art.4 c.4-7 DPR 633/72 precisando che sono rispettate le condizioni ex art.148 c.8 DPR 917/86?

ringrazio in anticipo