Ciao a tutti.

Ho un dubbio interpretativo inerente ai premi che una ASD può vincere per la partecipazione ad una competizione sportiva agonistica.

La mia supposizione è che questi rientrino nel campo dell'attività istituzionale e quindi siano non imponibili alla stessa stregua delle quote associative, dei contributi e di tutte le altre entrate a fini istituzionali.

Mi sono trovato invece davanti ad una situazione in cui il premio è stato assoggettato a ritenuta d'acconto del 20%.
Ho provato a cercare qualcosa, ma l'unico "aggancio" che ho trovato è l'art. 30 del 600. Però si parla chiaramente di giochi a concorso di alea o abilità e non di prove sportive vere e proprie dove partecipano le ASD. Dove peraltro se proprio proprio si volesse applicare questa norma mi pare che la ritenuta non sia manco al 20% a titolo di acconto, ma d'imposta definitiva al 25%.

Qualcuno sa aiutarmi?
Grazie!!!

Giuseppe