Salve,
vorrei porvi il seguente quesito.
Sono invalida al 100%, percepisco pensione di invalidità più indennità di accompagnamento e non ho altri redditi.
Attualmente sono nello stato di famiglia dei miei genitori, residente con loro e a carico loro. Sono proprietaria di metà di una casa che i miei genitori mi hanno intestato (e che non è quella dove abbiamo la residenza, quindi mi risulta seconda casa, vero?); l'altra metà è di mio fratello, che vi è anche residente.

Di fatto, da tempo vivo da sola in un altra città e mi automantengo. Se non erro, tuttavia, il mio ISEE risulterebbe piuttosto elevato, in quanto sono considerati i redditi dei miei genitori (che lavorano), giusto?

Chiedo quindi se può essere conveniente spostare la mia residenza nel luogo dove abito effettivamente.
I punti da valutare sono:
- se ci guadagnerei io (isee più basso --> più possibilità di ottenere servizi)
- se i miei genitori ci perderebbero: c'è qualcosa che non potrebbero più fare, non avendo più un figlio disabile a carico (tipo detrazioni...)? Preciso che anche mio padre è invalido al 100%.


Chiedo scusa se ho detto qualche castroneria, nel caso correggetemi!