Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Richiesti contributi ivs commercianti a iscritto all'ordine

  1. #1
    robdiaf è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    4

    Lightbulb Richiesti contributi ivs commercianti a iscritto all'ordine

    Buongiorno a tutti,

    Partecipo per la prima volta al Forum, chiedo quindi sin d'ora scusa per eventuali errori nel suo impiego.

    Avrei bisogno di un consiglio su come difendersi nel seguente caso:

    L'Inps ha notificato un accertamento per il mancato pagamento di contributi IVS Commercianti al socio accomandatario di una S.a.s., che però è anche iscritto all'ordine, con la semplice motivazione che la società in sede di compilazione del Mod. Unico ha erroneamente indicato come "prevalente" questa attività rispetto a quella da libero professionista.

    La società eroga servizi per ricerche normative e di giurisprudenza, redazione circolari, conteggi e simulazioni varie ed altre attività simili, esclusivamente a supporto dell'attività esercitata dal libero professionista, il cui fatturato è circa 10 volte tanto.

    Abbiamo provato a contattare l'Inps spiegando tutto ciò ed inviando anche copia del tesserino di iscrizione all'albo, senza purtroppo ottenere risultato alcuno.

    Ritenendo che nel nostro paese siano molte le società di servizi che operano in via esclusiva a supporto di uno studio, mi farebbe piacere entrare in contatto con altri colleghi per uno scambio di pareri su come impostare la difesa.

    Un grosso grazie a chi vorrà partecipare.

    Cordialmente

    Robdiaf

  2. #2
    Aleando è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    349

    Predefinito

    MMMM.... mi sa che non c'è molta possibilità di difesa. Essendo socio accomandatario svolge attività all'interno dell'impresa, attività per cui percepisce reddito d'impresa ben diverso dal reddito professionale. Nelle ultime sentenze la cassazione, purtroppo ha assecondato il versamento INPS quando si parla di due tipi di reddito differenti, anche se un reddito è prevalente sull'altro. Di fatti negli ultimi anni le società di servizi a supporto dei professionisti vengono costituite possibilmente come società capitali anche per questo motivo.
    Cmq prova a partirti dalla sentenza delle Sezioni Unite n 3240 del 12 febbraio 2010

  3. #3
    robdiaf è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    4

    Lightbulb

    Citazione Originariamente Scritto da Aleando Visualizza Messaggio
    MMMM.... mi sa che non c'è molta possibilità di difesa. Essendo socio accomandatario svolge attività all'interno dell'impresa, attività per cui percepisce reddito d'impresa ben diverso dal reddito professionale. Nelle ultime sentenze la cassazione, purtroppo ha assecondato il versamento INPS quando si parla di due tipi di reddito differenti, anche se un reddito è prevalente sull'altro. Di fatti negli ultimi anni le società di servizi a supporto dei professionisti vengono costituite possibilmente come società capitali anche per questo motivo.
    Cmq prova a partirti dalla sentenza delle Sezioni Unite n 3240 del 12 febbraio 2010
    Grazie per il parere, tuttavia la sas nell'anno in questione è stata del tutto inattiva ed ha presentato Mod. Unico a zero.

    Ora, partendo dalla nota sentenza della Corte Costituzionale che ha reso possibile la contemporanea presenza di IVS Commercianti e Gestione Separata (Sent. 15/2012), vedo che la pronuncia non si estende ad altre tipologie di assicurazione obbligatoria come ad esempio la Cassa Ragionieri. Dovrebbe quindi valere il disposto del comma 208 della Legge 662/96 in cui è scritto che l'iscrizione alla Gestione Commercianti è dovuta per l'attività prevalente

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,597

    Predefinito

    Il punto cruciale della sentenza della Corte Costituzionale non ė tanto la tipologia di redditi che ammettono la doppia iscrizione contributiva quanto l'obbligo di doppia contribuzione in se in presenza di redditi sottoposti a contribuzioni diverse. E per i redditi d'impresa c'é il minimale di reddito che attiva una contribuzione minima. Di fronte ad un autodichiazione di prevalenza occorre dimostrare il contrario ed in presenza di redditi professionali prevalenti forse la dimostrazione si puó considerare fornita.

  5. #5
    Aleando è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    349

    Predefinito

    Si ma la sentenza della corte fa riferimento alla doppia contribuzione in caso di socio amministratore che percepisce stipendio. Qui non si parla di doppia contribuzione per lo stesso presupposto. Di fatti l'attività professionale è completamente separata dall'attività d'impresa, e genera redditi distinti e separati. Non siamo davanti ad una doppia contribuzione, ma ad una contribuzione per due redditi di natura differente. Quando si parla di prevalenza, si tiene in considerazione di redditi della stessa natura?
    La sentenza delle Sezioni Unite n 3240 del 12 febbraio 2010 affronta il profilo relativo ai rapporti tra l'iscrizione alla Gestione Separata Inps e l'iscrizione alla Gestione dei Commercianti con specifico riferimento alla norma di cui al comma 208 dell'art. 1 della L. n. 662 del 1996 che, in caso di svolgimento contestuale di diverse attività autonome per diverse imprese commerciali assoggettabili a diverse forme di assicurazione obbligatoria, stabilisce l'obbligo di iscrizione alla sola gestione cui si riferisce l'attività prevalente. Ove, dunque, in chiave comparativa, risulti prevalente l'attività autonoma soggetta a diversa forma assicurativa (ed anche, dunque, all'iscrizione alla gestione separata), rispetto all'attività autonoma soggetta a contribuzione presso la gestione commercianti, quest'ultima forma previdenziale dovrà escludersi a mente dell'art. 1 comma 208 della L. n. 662 del 1996.
    Ma dopo questa sentenza c'è stato letteralmente una dietro front da parte della cassazione, che nelle ultime sentenze è andata sempre a favore dell'iscrizione per i redditi che non subiscono nessuna contribuzione. Quindi se per un reddito versi contributi non sei obbligato all'iscrizione INPS, se invece il reddito non è soggetto a nessuna contribuzione vige l'obbligo d'iscrizione.
    Che tu sappia c'è giurisprudenza che potrebbe darti ragione?

  6. #6
    robdiaf è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Aleando Visualizza Messaggio
    Si ma la sentenza della corte fa riferimento alla doppia contribuzione in caso di socio amministratore che percepisce stipendio. Qui non si parla di doppia contribuzione per lo stesso presupposto. Di fatti l'attività professionale è completamente separata dall'attività d'impresa, e genera redditi distinti e separati. Non siamo davanti ad una doppia contribuzione, ma ad una contribuzione per due redditi di natura differente. Quando si parla di prevalenza, si tiene in considerazione di redditi della stessa natura?
    La sentenza delle Sezioni Unite n 3240 del 12 febbraio 2010 affronta il profilo relativo ai rapporti tra l'iscrizione alla Gestione Separata Inps e l'iscrizione alla Gestione dei Commercianti con specifico riferimento alla norma di cui al comma 208 dell'art. 1 della L. n. 662 del 1996 che, in caso di svolgimento contestuale di diverse attività autonome per diverse imprese commerciali assoggettabili a diverse forme di assicurazione obbligatoria, stabilisce l'obbligo di iscrizione alla sola gestione cui si riferisce l'attività prevalente. Ove, dunque, in chiave comparativa, risulti prevalente l'attività autonoma soggetta a diversa forma assicurativa (ed anche, dunque, all'iscrizione alla gestione separata), rispetto all'attività autonoma soggetta a contribuzione presso la gestione commercianti, quest'ultima forma previdenziale dovrà escludersi a mente dell'art. 1 comma 208 della L. n. 662 del 1996.
    Ma dopo questa sentenza c'è stato letteralmente una dietro front da parte della cassazione, che nelle ultime sentenze è andata sempre a favore dell'iscrizione per i redditi che non subiscono nessuna contribuzione. Quindi se per un reddito versi contributi non sei obbligato all'iscrizione INPS, se invece il reddito non è soggetto a nessuna contribuzione vige l'obbligo d'iscrizione.
    Che tu sappia c'è giurisprudenza che potrebbe darti ragione?
    Grazie per l'intervento,
    Ho provato a cercare in rete, ma non ho trovato nulla, il che mi pare strano, visto che in Italia esistono migliaia di professionisti che si avvalgono di società di servizi. Se la posizione dell'Inps rislutasse esatta si aprirebbe un gigantesco problema per tutti i colleghi che si trovano ad operare contemporaneamente come soci di società di persone o di capitali e come professionisti.

  7. #7
    Aleando è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    349

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robdiaf Visualizza Messaggio
    Grazie per l'intervento,
    Ho provato a cercare in rete, ma non ho trovato nulla, il che mi pare strano, visto che in Italia esistono migliaia di professionisti che si avvalgono di società di servizi. Se la posizione dell'Inps rislutasse esatta si aprirebbe un gigantesco problema per tutti i colleghi che si trovano ad operare contemporaneamente come soci di società di persone o di capitali e come professionisti.
    Il problema sorge solo nel caso di società di persone. nel caso di società di capitali, almeno che il socio non sia pure amministratore, non c'è obbligo d'iscrizione per i soci, dato che vengo considerati solo come soci di capitali.

  8. #8
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,597

    Predefinito

    Sono sempre pronto a cambiare idea ma il presupposto della doppia contribuzione é il principio introdotto con la riforma Dini che l'INPS vuole utilizzare, per il quale non possono esistere redditi senza contribuzione. Giurisprudenza successiva alla sentenza della Consulta non mi risulta esista. Poi qui c'é una dichiarazione di prevalenza se ho letto bene.

  9. #9
    Aleando è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    349

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Sono sempre pronto a cambiare idea ma il presupposto della doppia contribuzione é il principio introdotto con la riforma Dini che l'INPS vuole utilizzare, per il quale non possono esistere redditi senza contribuzione. Giurisprudenza successiva alla sentenza della Consulta non mi risulta esista. Poi qui c'é una dichiarazione di prevalenza se ho letto bene.
    Quindi per te ha ragione l'INPS?
    Hai mai avuto un caso simile?

  10. #10
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,597

    Predefinito

    Il suo ragionamento parte dallo spirito della legge di riforma pensionistica. Casi simili in studio non ne ho avuti.

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Contributi Inps commercianti e contributi dipendenti
    Di xxxMANUxxx nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-02-12, 11:19 AM
  2. ingegnere iscritto all'ordine: posso accettare contratti a progetto?
    Di Jason Bourne nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 19-04-11, 10:38 AM
  3. contributi ordine infermieri
    Di lauramanci nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-05-09, 05:40 PM
  4. dipendente pubblico iscritto ordine professionale
    Di sala nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-09-08, 02:55 PM
  5. Amministatore Srl - Iscritto Inps - Calcolo contributi a %
    Di robs nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-07-07, 02:08 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15