Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: ribaltamento lavori edili: quale codice attività?

  1. #1
    spider è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    238

    Predefinito ribaltamento lavori edili: quale codice attività?

    Titolare di ditta individuale ha codice attività per commercio di arredamento ed è la sua attività principale.
    In modo molto limitato capita che fatturi qualche provvigione; è un ex agente di commercio, ha tenuto il vecchio codice attività e pertanto quando serve fattura una provvigione e teniamo una contabilità separata.

    Ora vorrebbe poter "rivendere" della manodopera; mi spiego meglio: la posa dei pavimenti, la posa dei sanitari etc che lui vende, il pittore che tinteggia i muri, il muratore che completa le opere murarie, come procedere?
    Si avvale di manodopera esterna che fa questi lavori sui beni che lui vende come commerciante, non vuole che questi fatturino direttamente al suo cliente.
    Chi esegue il lavoro fattura a lui, che deve rifatturarlo al cliente finale con una sua piccola maggiorazione.

    Serve un codice attività apposito? Quale?

    Non credo possa fatturare della manodopera con i codici attività che ha (commercio arredamento e agente di commercio).
    Però non è manodopera che compie lui in prima persona, esiste un cod att per la "rivendita" di manodopera?

    Grazie.

  2. #2
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,359

    Predefinito

    rientrerebbe nel campo dell'edilizia...
    non è meglio che faccia fatturare al cliente finale dal prestatore d'opera e lui fattura al muratore/imbianchino/etc un compenso provvigionale per la segnalazione dell'affare?

  3. #3
    spider è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    238

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bepizomon Visualizza Messaggio
    rientrerebbe nel campo dell'edilizia...
    non è meglio che faccia fatturare al cliente finale dal prestatore d'opera e lui fattura al muratore/imbianchino/etc un compenso provvigionale per la segnalazione dell'affare?
    Vorrebbe evitare un contatto diretto prestatore d'opera-cliente finale.
    In caso di futuri lavori il cliente andrebbe direttamente dal prestatore d'opera invece di chiedere al mio cliente.

    Aprire codici attività di muratore e pittore (non ci sono requisiti particolari da rispettare) solo per questo? Però così dovrebbe pagare anche l'Inps artigiani oltre a quella commercianti che già paga e non ne varrebbe la pena......

    Nessuna soluzione alternativa?

  4. #4
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,359

    Predefinito

    fosse solo il lavoro di falegnameria per le variazioni sui mobili che vende sarebbe accessoria, ma qui mi parli di piastrellare, imbiancare e fare opere murarie... se lui prende il lavoro dal cliente finale e lo gira a suoi collaboratori è come un'impresa edile che appalta per come la vedo io, se usi un altro codici attività aggiri tutta la normativa sull'edilizia.

    l'inps artigiani non la paghi perchè non svolgi tu il lavoro e quindi rimani nel settore commercianti, e l'attività è residuale rispetto alla vendita di mobili.

    per i futuri lavori su cui perde la provvigione, il tuo cliente potrebbe fare un accordo scritto e pretendere comunque la provvigione anche sui clienti da lui segnalati.

  5. #5
    spider è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    238

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bepizomon Visualizza Messaggio
    fosse solo il lavoro di falegnameria per le variazioni sui mobili che vende sarebbe accessoria, ma qui mi parli di piastrellare, imbiancare e fare opere murarie... se lui prende il lavoro dal cliente finale e lo gira a suoi collaboratori è come un'impresa edile che appalta per come la vedo io, se usi un altro codici attività aggiri tutta la normativa sull'edilizia.

    l'inps artigiani non la paghi perchè non svolgi tu il lavoro e quindi rimani nel settore commercianti, e l'attività è residuale rispetto alla vendita di mobili.

    per i futuri lavori su cui perde la provvigione, il tuo cliente potrebbe fare un accordo scritto e pretendere comunque la provvigione anche sui clienti da lui segnalati.
    Si praticamente il cliente va da lui per riarredare o risistemare una casa/appartamento e lui pensa non solo ai mobili ma a tutto il resto che potrebbe essere necessario (anche se il grosso del compenso è data dalla vendita degli arredi).

    Quindi sarebbe l'unica soluzione quella di far fatturare direttamente al cliente da questi muratori/imbianchini.........ok grazie.

  6. #6
    spider è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    238

    Predefinito

    Abbiamo risolto come da tuo suggerimento, farà fatturare direttamente al cliente privato, grazie.

    Un'ultima info: probabilmente capiterà che nel corso dell'anno farà un paio di consulenze di progettazione per importi modesti; ricordo che gli unici codici attività attivati sono commercio di arredamento e agente di commercio.
    E' necessario aprire un codice attività per consulenze generiche (con iscrizione INPS gestione separata) o può, in questi casi, emettere delle ricevute di prestazione occasionale?

    Grazie.

  7. #7
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,359

    Predefinito

    intendi progettazione di interni per l'arredo venduto?
    se sì non aggiungerei altri codici di attività, è un'attività ausiliaria del commercio di mobili.

  8. #8
    spider è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    238

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bepizomon Visualizza Messaggio
    intendi progettazione di interni per l'arredo venduto?
    se sì non aggiungerei altri codici di attività, è un'attività ausiliaria del commercio di mobili.
    Si esattamente!
    Perfetto grazie, quindi nella descrizione può indicare una dicitura simile di consulenza/progettazione d'interni.

    Ma sarà soggetta a ritenuta d'acconto, essendo una consulenza giusto?

    Grazie ancora.

  9. #9
    spider è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    238

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da spider Visualizza Messaggio
    Ma sarà soggetta a ritenuta d'acconto, essendo una consulenza giusto?
    Essendo attività ausiliaria segue le regole dell'attività principale (quindi niente ritenuta) o segue quelle proprie della consulenza d'interni (quindi con rit.acc.)?
    Grazie.

  10. #10
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,359

    Predefinito

    no, senza ritenuta, anche se è attività professionale è cmq una consulenza svolta in regime di impresa.

Discussioni Simili

  1. quale codice attività?
    Di fausto nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-06-13, 04:07 PM
  2. quale codice attività?
    Di fausto nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-02-11, 02:12 PM
  3. quale codice attivita?
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-05-09, 06:04 PM
  4. quale codice attivita?
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 31-03-09, 03:04 PM
  5. Quale Codice Attività?
    Di Maxdesck nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-07-07, 04:53 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15