Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 11 a 13 di 13

Discussione: iva casa di cura

  1. #11
    carlorosati è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    315

    Predefinito

    Ti ringrazio.

    Ma la "conferma" come è avvenuta da parte dell'Agenzia?

    Nel dettaglio, qual è la tua casistica? Hai parlato di società? E' già in essere?

  2. #12
    Red Cat è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    67

    Predefinito

    Ciao,
    e scusa per il ritardo nel risponderti.
    La conferma è avvenuta tramite telefonata da parte del funzionario dell’Agenzia delle Entrate dopo approfondimento da parte sua.
    Si tratta di una ditta individuale (che ha sempre fatturato in esenzione) a seguito di successione è diventata s.r.l. (passando per la comunione ereditaria) gli eredi si erano rivolti ad un consulente diverso da quello che seguiva la ditta individuale e che ha introdotto l’applicazione dell’IVA con conseguente erosione dei ricavi, si trattava di cessare l’attività perché non più remunerativa a seguito dello scorporo dell’IVA dai corrispettivi essendo impensabile aumentare di circa 350 € le rette per gli ospiti.
    Per descrivere l’attività si tratta di ospitalità (vitto, alloggio, pulizia camere) di anziani autosufficienti, non è presente alcun medico, solo un O.S.S.

  3. #13
    carlorosati è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    315

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Red Cat Visualizza Messaggio
    Ciao,
    e scusa per il ritardo nel risponderti.
    La conferma è avvenuta tramite telefonata da parte del funzionario dell’Agenzia delle Entrate dopo approfondimento da parte sua.
    Si tratta di una ditta individuale (che ha sempre fatturato in esenzione) a seguito di successione è diventata s.r.l. (passando per la comunione ereditaria) gli eredi si erano rivolti ad un consulente diverso da quello che seguiva la ditta individuale e che ha introdotto l’applicazione dell’IVA con conseguente erosione dei ricavi, si trattava di cessare l’attività perché non più remunerativa a seguito dello scorporo dell’IVA dai corrispettivi essendo impensabile aumentare di circa 350 € le rette per gli ospiti.
    Per descrivere l’attività si tratta di ospitalità (vitto, alloggio, pulizia camere) di anziani autosufficienti, non è presente alcun medico, solo un O.S.S.
    Ti ringrazio. Io ho una casistica molto similare, "ereditata" da altro professionista. Con quale codice attività è inquadrata l'azienda in Agenzia Entrate? In quale Regione opera? Ha convezioni con Comuni?

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2

Discussioni Simili

  1. CCNL case di cura private e Giudice popolare
    Di sera78 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-03-12, 04:12 PM
  2. Case di cura
    Di Gabry81 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 04-03-12, 10:48 AM
  3. detrazione spesa degenza in casa di cura
    Di iva nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-10, 10:57 AM
  4. deducibilità retta ricovero casa di cura
    Di carloargento nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-06-09, 06:54 PM
  5. casa di cura x anziani
    Di iva nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-05-08, 09:04 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15