Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Liquidazione dell'imprenditore individuale, dichiarazioni

  1. #1
    FAGLO è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    128

    Predefinito Liquidazione dell'imprenditore individuale, dichiarazioni

    Ci siamo messi in un bel pasticcio, per agevolare la tassazione (separata) del cliente.
    Caso:
    Ditta individuale messa in liquidazione (che è solo fiscale). La liquidazione termina il 7/11/2006. Come dichiarare il reddito d'impresa del periodo 1/1/2006-7/11/2006? Tenuto conto anche che il D.L. 223/2006 (c.d. Decreto Bersani) ha modificato i termini e le modalità di presentazione delle dichiarazioni.

    In particolare:
    - l'art.37 del D.L.223/2006, con il comma 10, lett.a) aggiunge all'art.1, comma 1, del D.P.R. 322, dopo le parole "non coicindente con l'anno solare" le seguenti "relativamente ai soggetti di cui all'art.2, comma 2".

    L'art.1, comma 1, del D.P.R. 322/1998, a seguito delle modifiche, recita:
    "Ai fini delle imposte sui redditi e dell'imposta regionale sulle attivita' produttive le dichiarazioni sono redatte, a pena di nullita', su modelli conformi a quelli approvati entro il 31 gennaio con provvedimento amministrativo, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale e da utilizzare per le dichiarazioni dei redditi e del valore della produzione relative all'anno precedente ovvero, in caso di periodo di imposta non coincidente con l'anno solare, relativamente ai soggetti di cui all'articolo 2, comma 2, per le dichiarazioni relative al periodo di imposta in corso alla data del 31 dicembre dell'anno precedente a quello di approvazione. ......."

    In sostanza si prevede ora che, solo le società di capitali, in caso di periodi d'imposta non coincidenti con l'anno solare, si presentino le dichiarazioni sui "vecchi" modelli.

    Società di persone e persone fisiche (in particolare l'imprenditore nel caso di liquidazione, che è solo "fiscale") presentano, ora, la dichiarazione relativa al periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare sui "nuovi modelli".

    L'art.5, comma 1, dello stesso D.P.R. 322/98 continua ad affermare però che "Lo stesso liquidatore presenta la dichiarazione relativa al risultato finale delle operazioni di liquidazione entro sette mesi successivi alla chiusura della liquidazione..."

    Nel caso in cui la liquidazione dell'imprenditore individuale si sia conclusa il 7/11/2006, entro che termine e su che modello si presenta la dichiarazione dei redditi d'impresa relativamente al periodo 1/1/2006-7/11/2006?

    1) Su quello "nuovo" ed entro 7 mesi dal termine della liquidazione? Assieme anche ad altri redditi come quelli, per esempio, di fabbricati o di partecipazione?
    Nel caso specifico la dichiarazione dovrebbe essere spedita entro il 6/6/2007. Ma nel caso in cui la liquidazione si fosse conclusa, per esempio, il 5/5/2006? Se la risposta alla domanda fosse affermativa sottolineo il fatto che non sarebbe stato possibile presentare la dichiarazione, su modello "nuovo" ed entro sette mesi dal 5/5/2006, in quanto il modello non sarebbe stato ancora approvato, alla data del 4/12/2006 (sette mesi dal 5/5/2006).

    2) Su quello "vecchio" presentando i soli quadri RF ed RM (per tassare separatamente il reddito scaturente dalla liquidazione) oltre che il quadro IRAP? E poi, su modello "nuovo", entro il 31/7/2007, per dichiarare eventuali altri redditi come quelli, per esempio, di fabbricati o di partecipazione ma relativi all'intero 2006?

    E ancora, se non ci fosse stata la modifica all'articolo 1, comma 1, del D.P.R. 322/1998 che limita l'uso dei modelli "vecchi" alle sole società di capitali (prima valeva anche per società di persone e persone fisiche come il nostro imprenditore individuale). Come avreste presentato le dichiarazioni tenendo presente i limiti entro cui queste dichiarazioni dovevano essere presentate (art.5 del D.P.R. 322/1998), ovvero 7 mesi cartaceo e 10 mesi telematico. Immaginate una chiusura della liquidazione non al 7/11/2006 ma per esempio al 2/3/2006?????

    C'è nessuno che abbia qualche suggerimento, oltre a quello di fare un interpello?

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito Liquidazione impresa individuale

    In effetti la questione è diventata un bel rompicapo. Provo a mettere un po' di ordine al discorso sulle dichiarazioni inviate telematicamente:
    = nei casi di liquidazione, le dichiarazioni IVA e 770 vanno presentate in forma autonoma entro i normali termini di scadenza; la dichiarazione dei redditi andava invece presentata entro l'ultimo giorno del decimo mese successivo all'apertura o alla chiusura della liquidazione;
    = il dl 223/2006 ha modificato i termini di presentazione delle dichiarazioni previsti dal dpr 322/1998, accorciando di tre mesi i vecchi termini; tale modifica entra però in vigore in data 1.5.2007.
    In relazione a tali regole si può affermare che:
    = per le liquidazioni cessate o iniziate prima del 30.9.2006 (sette mesi prima dell'1.5.2007) valgono i vecchi termini, quindi IVA e 770 entro la scadenza ordinaria, Unico e IRAP entro la fine del decimo mese successivo (ovviamente senza studi settore);
    = per le liquidazioni cessate o iniziate dopo il 30.9.2006 valgono i nuovi termini, quindi IVA e 770 entro la scadenza ordinaria, Unico e IRAP entro la fine del settimo mese successivo;
    = per quanto riguarda il modulo da utilizzare, utilizzerei quello nuovo se sono state già pubblicate le specifiche tecniche di trasmissione, altrimenti userei quello dell'anno precedente.
    Nel tuo caso, dato che la liquidazione è cessata il 7.11.2006, mi comporterei così:
    = dichiarazione IVA autonoma entro il 31.7.2007, dichiarazione 770 entro il 30.9.2007;
    = dichiarazione dei redditi (solo quadri RF + RM + IRAP) su moduli nuovi ormai pubblicati da tempo entro il 30.6.2007;
    = altra dichiarazione dei redditi (tutti gli altri redditi personali ad esclusione di quelli già dichiarati) entro il 31.7.2007. Tuttavia, vista la vicinanza tra le due dichiarazioni, in questo caso valuterei l'opportunità di conglobare tutti i redditi in una unica dichiarazione.
    Rimangono alcuni problemi aperti:
    = il primo è quello del modulo da utilizzare se non fossero ancora pronti i moduli entratel di controllo. In questo caso utilizzerei senza tanti patemi d'animo quello vecchio visto che, fortunatamente, sopratutto a livello periferico i funzionari ADE sono persone comprensive dei problemi che investono i professionisti intermediari. Comunque in tanti anni non ho mai ricevuto sanzioni per utilizzo di modulo inesatto, per questa fattispecie;
    = il secondo è quello, in caso di presentazione ravvicinata di due dichiarazioni dei redditi separate, di come gestire la seconda dichiarazione. Non può essere integrativa in quanto si sovrapporrebbe alla prima, ma se non la faccio integrativa potrebbe essere respinta in quanto ritenuta un duplicato della prima. Speriamo che questo dubbio venga presto chiarito;
    = il terzo è quello della eventuale opzione del dichiarante per la tassazione ordinaria dei redditi indicati nella prima dichiarazione. Come può essere gestita ? Non ne ho la minima idea, ma credo sia opportuno non fare alcuna opzione.
    Per ora non mi viene in mente altro.
    Ciao
    Ultima modifica di Speedy; 02-03-07 alle 07:20 AM

  3. #3
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Question liquidazione dell'imprenditore individuale

    siamo sicuri che queste siano regole valide anche per l'imprenditore individuale?
    Mi pare che per l'Iva non sia vero che occorra presentarla autonomamente; dalle istruzioni pubblicate si ricava che questo vale solo per le società e non per le ditte individuali che hanno cessato prima del 31.12. Queste ultime presentano l'Iva dentro al modello Unico.
    Fermo il resto, per quanto riguarda invece i redditi.

    Ripeto: mi pare....
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

  4. #4
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mazzanti Visualizza Messaggio
    siamo sicuri che queste siano regole valide anche per l'imprenditore individuale?
    Mi pare che per l'Iva non sia vero che occorra presentarla autonomamente; dalle istruzioni pubblicate si ricava che questo vale solo per le società e non per le ditte individuali che hanno cessato prima del 31.12. Queste ultime presentano l'Iva dentro al modello Unico.
    Fermo il resto, per quanto riguarda invece i redditi.

    Ripeto: mi pare....
    Mi è andata bene. Pensavo di ricevere critiche anche su altri punti della risposta.
    In effetti le istruzioni iva 2007 paragrafo 1.1 non indicano tra i soggetti tenuti all'invio separato anche le persone fisiche in liquidazione. Penso quindi che abbia ragione tu.
    Ciao

  5. #5
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Critiche ????????????
    Semmai, diversi punti di vista !

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Mi è andata bene. Pensavo di ricevere critiche anche su altri punti della risposta.
    In effetti le istruzioni iva 2007 paragrafo 1.1 non indicano tra i soggetti tenuti all'invio separato anche le persone fisiche in liquidazione. Penso quindi che abbia ragione tu.
    Ciao

  6. #6
    FAGLO è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    128

    Predefinito

    L'IVA va con il modello redditi al 31/12.

    Qui il problema sono i redditi......su che modelli e entro che tempi farli. Non ci sono circolari, risoluzioni, niente.

    Sono propenso ad aspettare i nuovi modelli e a fare un'unica dichiarazione, inviandola se riesco entro i 7 mesi dal 7/11 (se non ci riesco mi vengano a dire qualcosa!), presentando: quadro RF con variazione in diminuzione pari al reddito d'impresa (che si annulla) in modo da tassare separatamente quindi + RM + IRAP per il periodo 1/1/2006-7/11/2006, poi tutti gli altri quadri RB, RH, RX,....relativi a tutto il 2006 + IVA.

    Il 322/98 modificato dal dl bersani è in vigore dal 4/7/2006 ma con effetto dal 1/5/2007.....cosa vuol dire???

    Anche prima della modifica c'era il problema di come presentare le dichiarazioni.
    Lo si doveva fare su modello vecchio, questo era chiaro.....solo che nel quadro RM quando mettevo come anno di percezione del reddito il 2006 (reddito da liquidazione tassato separatamente per periodo 1/1/2006-7/11/2006) al controllo mi scartava la dichiarazione....accettava solo 2005. *** quindi dichiarazione scartata in fase di ricezione

  7. #7
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Exclamation liquidazione dell'imprenditore individuale

    02.03.2007

    io ho avuto un caso simile; il modello redditi va indubbiamente "spezzato" perchè il periodo di imposta non è unico. Occorre dichiarare il periodo 01.01 - data inizio liquidazione ed il periodo della liquidazione, su due modelli redditi diversi. Il momento della presentazione è quello ordinario: non vale la regola dei 7 mesi.
    Altrimenti, che abbiamo fatto la liquidazione a fare ?

    Per l'Irap si dovrebbe poter procedere con una sola dichiarazione perchè ha regole diverse; in questo caso la abbinerei al modello redditi finale.
    Per l'Iva anche (va in unico).

    Opinione personale, naturalmente.
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

  8. #8
    FAGLO è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    128

    Predefinito

    La liquidazione è stata fatta solo per tassare il reddito a tassazione separata (più conveniente).

    Cosa intendi per termine ordinario? L'art. 5 dice chiaro e tondo che il liquidatore (lo stesso imprenditore) presenta la dichiarazione del primo periodo entro 7 mesi (prima 10 telematico).

    Una parte della dottrina solleva, in merito alle due dichiarazioni ed ai due redditi "spezzati", un problema relativo alla proporzionalità dell'imposta.
    Si dice in particolare (lascia stare che in questo caso c'è tassazione separata, che è opzionale) che tassando il reddito d'impresa 1/1/2006-7/11/2006 separatamente da altri redditi relativi al periodo 2006.....si va contro il principio della proporzionalità dell'imposta. Sarebbe giusto per questi (ed in parte è condivisibile) che il reddito venisse sommato.....separandolo invece il contribuente beneficerebbe di aliquote marginali più basse.....

    L'IRAP segue i redditi......è l'IVA che è "particolare".

  9. #9
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito Liquidazione impresa individuale

    Desidero innanzi tutto riaffermare che in base al DL 223/2006 i nuovi termini di presentazione delle dichiarazioni in caso di liquidazione, anche di impresa individuale, entrano in vigore in data 1.5.2007. Pertanto tutte le dichiarazioni la cui presentazione scade prima di tale data devono rispettare la vecchia normativa.
    Ribadisco che il comma 2 dell’articolo 5 del DPR 322/1998 è stato abrogato con effetto 1.1.2002 dal DPR 435/2001. Non è più possibile quindi per la persona fisica fare una dichiarazione unica con due quadri RF.
    Cercando di capirci qualcosa con i termini che si accavallano l’uno sull’altro, provo a fare alcuni esempi per invii telematici:

    1 – Liquidazione iniziata il 30.6.2005 e terminata il 30.6.2006
    2005
    = il 30.4.2006 (entro 10 mesi) presento la dichiarazione dei redditi relativa al periodo 1.1.2005 – 30.6.2005 quadri RF e IRAP quest’ultima ragguagliata a sei mesi. Se vi sono imposte da pagare, verso soltanto l’IRAP mentre lascio in sospeso l’eventuale IRPEF ed addizionali;
    = il 30.9.2006 presento il 770 semplificato anno 2005;
    = il 31.10.2006 presento la dichiarazione dei redditi con tutti i redditi ed oneri personali nonché i quadri RF (con reddito azzerato perché riportato sul quadro RM) e IRAP e RM relativi al periodo 1.7.2005 – 31.12.2005. Sul reddito complessivo aggiungo anche la quota di reddito relativa al periodo 1.1.2005 – 30.6.2005 (compilando un secondo quadro RF agganciato a quello spedito il 30.4.2006, come si faceva alcuni anni fa). Alla dichiarazione dei redditi unisco anche la dichiarazione IVA. Sorvolo il problema della tassazione del reddito/perdita della liquidazione nell’intero periodo di durata (inferiore a 5 anni) e non per singolo anno.
    2006
    = il 30.4.2007 (entro 10 mesi) presento la dichiarazione dei redditi relativa al periodo 1.1.2006 – 30.6.2006 quadri RF e RM e IRAP quest’ultima ragguagliata a sei mesi. Se vi sono imposte da pagare, verso soltanto l’IRAP ed eventualmente l’acconto 20% sui redditi RM;
    = il 31.7.2007 presento la dichiarazione dei redditi con tutti gli altri redditi ed oneri personali, aggiungendo la dichiarazione IVA e null’altro, in quanto il reddito di impresa 2006 è già stato dichiarato;
    = il 30.9.2007 presento il 770 semplificato anno 2006.

    2 – Liquidazione iniziata il 30.6.2005 e terminata il 30.11.2006
    2005 (come sopra)
    2006
    = il 30.6.2007 (entro 7 mesi) presento la dichiarazione dei redditi relativa al periodo 1.1.2006 – 30.11.2006 quadri RF e RM e IRAP quest’ultima ragguagliata a undici mesi. Se vi sono imposte da pagare, verso soltanto l’IRAP ed eventualmente l’acconto 20% sui redditi RM;
    = il 31.7.2007 presento la dichiarazione dei redditi con tutti gli altri redditi ed oneri personali, aggiungendo la dichiarazione IVA e null’altro, in quanto il reddito di impresa 2006 è stato già dichiarato;
    = il 30.9.2007 presento il 770 semplificato anno 2006.
    Spero di non aver commesso errori.
    Ciao

  10. #10
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Unhappy liquidazione dell'imprenditore individuale

    02.03.2007

    Per carità: il mio è solo un dubbio !

    Non mi pare che la liquidazione delle imprese individuali debba seguire la regola dei 7 mesi...Nel modello UNico Pf non c'è traccia di questo.

    Tuttavia, può essere ricavato dai principi generali; nessun dubbio su questo.

    Una cosa è certa: l'Iva non si presenta autonomamente e non si spezza in due periodi. L'Irap mi pare che non si spezzi manco lei.

    Inoltre, non si utilizzano i modelli dell'anno precedente ma quelli in corso...
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Morte dell'imprenditore individuale
    Di FAGLO nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28-11-13, 12:09 PM
  2. Unico dell'imprenditore agricolo IAP
    Di Santiago82 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-07-13, 07:32 PM
  3. compensazione iva annuale e tributi personali dell'imprenditore
    Di andre75 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-07-09, 05:36 PM
  4. immobile dell'imprenditore individuale
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-06-09, 10:51 AM
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-09-07, 12:13 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15