Buongiorno a tutti,

con la presente per chiedere delucidazioni in merito al DL n. 83/2012.

Relativamente alla responsabilità solidale il decreto legge recità così:
"....... La responsabilità solidale viene meno se l'appaltatore verifica, acquisendo la documentazione prima del versamento del corrispettivo, che gli adempimenti, di cui al periodo precedente, scaduti alla data di versamento sono stati eseguiti dal subappaltatore"

Nel caso specifico, un cliente dello Studio, ALFA SRL, emette fatture a BETA SRL per trasporto con conducente di materiali vari, rientrando quindi nella responsabilità solidale.

La situazione di ALFA SRL è la seguente:

Gennaio IVA Debito 2.000 € - Versato 0
Febbraio IVA Debito 1.500 € - Versato 0
Marzo IVA Credito 500 €

La fattura emessa è finita nella liquidazione del mese di Marzo che risulta a credito. Il ns. cliente ALFA SRL dichiarando a BETA SRL che la fattura è conferita nella liquidazione del mese di Marzo e che per quel periodo è a credito (pur non avendo versato Gennaio e Febbraio), secondo Voi, esonera BETA SRL dalla responabilità solidale?

ALFA SRL potrebbe incorrere in sanzioni amministrative/penali con suddetta dichiarazione?

In attesa di riscontro, saluto
Evio S.