Buongiorno,
se una societÓ italiana paga provvigioni ad agente straniero e non residente, per la NON applicazione della ritenuta del 30% il D.P.R 600/1973 (art.25bis) impone il requisito che questi non detenga una stabile organizzazione in Italia, con annesso onere per la societÓ di acquisire documentazione che confermi che l'agente abbia residenza fiscale estera e non abbia una stabile organizzazione in italia.
Se per˛ le prestazioni dell'agente straniero non sono svolte in Italia ma all'estero (es. agente Tedesco in Germania), la societÓ ha comunque l'obbligo di dimostrare che l'agente non ha stabile organizzazione in Italia,
O pu˛ limitarsi a pagare la fattura senza ritenuta, senza acquisire la documentazione richiesta?

Grazie un saluto