Sono un Area Manager
L’Azienda parafarmaceutica per la quale ho lavorato fino a qualche mese fa, dal settembre 2006 mi aveva autorizzato, ma solo oralmente, ad un rimborso per ristoro autovettura di € 250,00 mensili ed inoltre ad un rimborso spese a pie di lista relativo a carburante, pedaggi e pranzo quando mi trovavo fuori zona.
Per le stesse, che in buona fede mi facevo rilasciare a nome mio, emettevo, su indicazione dell’amministratore della Società, nota spesa mensile, in allegato alla fattura.
L’Azienda quindi, per circa quattordici mesi, mi ha regolarmente rimborsato il tutto.
Sul finire del 2007 il nostro rapporto di lavoro si è incrinato, per troncarsi a metà gennaio 2008.
Questa Azienda, tra le tante manovre che ha tentato di fare contro di me, ha pensato bene di mandarmi una nota debito di circa € 5.000,00 comprensiva delle spese da me sostenute e del ristoro autovettura, relativamente ai mesi sopra citati.
Mi chiedo, o meglio Vi chiedo se è possibile che questa Azienda mi possa chiedere la restituzione dei 5.000,00 euro, con la giustificazione che: “da un controllo delle precedenti fatture, si sono resi conto di questi errori”, ribadendo sempre che hanno pagato, quanto documentato e da loro autorizzato (se pur oralmente!) per circa 14 mesi.
Spero di essere stato chiaro e Vi ringrazio, nell’attesa d una Vostra cortese risposta.