Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: principio di cassa

  1. #1
    gdlstudio è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    150

    Predefinito principio di cassa

    Un professionista emette fattura per Euro 1000 + Euro 200 di Iva nell'anno 2007.

    Questa fattura viene però incassata nel 2008 solo per Euro 800.

    Domanda: ai fini del reddito, cosa devo considerare per il calcolo delle imposte?
    Euro 600 (800 - 200 di Iva) oppure Euro 800 oppure deve essere fatta una proporzione?

    Grazie

  2. #2
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,221

    Predefinito

    La tassazione avrà la seguente tempistica e i seguenti valori:

    1) per il 2007 dovrà essere versata l'IVA di 200;

    2) per il 2008 si dovrà pagare l'IRPEF sull'imponibile ricostruito in funzione della quota incassata di 800 Euro che deve considerarsi "Totale Netto Pagato".

    Considerando un contributo integrativo cassa di previdenza del 4% il calcolo è il seguente:

    Fase a) ricostruzione dell'onorario corrispondente all'acconto pagato:
    100: 83,974358975 = x : 800 con un importo di 952,67 che costituisce il lordo fattura maggiorato di IVA 20% e CNP 4%.

    Fase b) scorporo dell'IVA del contributo cassa dal Totale Fattura di cui alla Fase a)
    952,67 : 1,2 : 1,04 = 763,36 ( che è l'onorario sul quale si calcola la ritenuta ) semprechè si tratti di professionista iscritto alla Cassa di previdenza

    Fase c) calcolo della ritenuta sull'onorario di cui alla fase b) pari a

    763,36 x 20% = 152,67 che sotratto dal valore di cui alla fase a) ci restituisce il netto proporzionale corrisposto.

    In sintesi:

    Onorario professionale 763,36
    CNP 4%...................... 30,53
    Imponibile IVA .......... 793,89
    IVA 20% .................. 158,78
    Totale Fattura ........... 952,67
    Ritenuta d'acconto .... 152,67
    Totale incassato in
    acconto ......................800,00

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    gdlstudio è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    150

    Predefinito

    Grazie, molto chiaro e preciso.

    Giovanni

  4. #4
    gdlstudio è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    150

    Predefinito

    Sulla ritenuta:
    Se chi paga la ritenuta non invia la certificazione relativa, come faccio a sapere se la ritenuta è stata pagata interamente (cioè sul totale imponibile soggetto a ritenuta) o solo parzialmente in proporzione al pagamento della fattura?

  5. #5
    missturtle è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,166

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gdlstudio Visualizza Messaggio
    Sulla ritenuta:
    Se chi paga la ritenuta non invia la certificazione relativa, come faccio a sapere se la ritenuta è stata pagata interamente (cioè sul totale imponibile soggetto a ritenuta) o solo parzialmente in proporzione al pagamento della fattura?
    Purtroppo puoi scaricare la ritenuta solo con la certificazione .. che dovrebbe esserti gia arrivata da un pezzo.

  6. #6
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,221

    Predefinito

    La gestione degli adempimenti in materia di ritenuta è a carico del sostituto d'imposta (cioè del soggetto che paga).

    Non è possibile, se non per errore, che nel caso in discussione venga versata la ritenuta per intero. Ricordo che da quest'anno i codici tributo per il versamento delle ritenute e i codici di regolarizzazione per versamento tardivo o omesso delle ritenute sono accompagnati dall'indicazione del mese di riferimento. Quindi in caso di pagamento parziale della fattura una parte della ritenuta andrà nel mese di pagamento dell'acconto e la differenza andrà nel mese di pagamento del saldo.

    Il percipiente deve solo farsi rilasciare la certificazione, sollecitandola ove non vi provveda il sostituto.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    gdlstudio è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    150

    Predefinito

    Scusate se complico la cosa.
    Se nella fattura ci sono delle spese art. 15 (non soggette ad Iva, Rivalsa, Ritenuta), come mi devo comporare con il calcolo dell'imponibile da assoggettare a Irpef, se la fattura non è interamente pagata?

  8. #8
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,221

    Predefinito

    Effettua il ricalcolo sottraendo l'importo 150 x (800/Netto a pagare complessivo) ad Euro 800, per riproporzionare l'anticipo escluso alla quota corrisposta e ricostruisci l'onorario imponibile, partendo dalla differenza.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  9. #9
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    102

    Predefinito

    Scusate se mi intrometto: una srl riceve una fattura da un professionista nel 2006; a gennaio 2007 paga un acconto ma versa la ritenuta per intero.
    La parte restante della fattura non è ancora stata pagata nel 2008.
    Ormai è stata inviata anche la certificazione.
    Adesso, quando il professionista andrà a fare l'Unico, si ritroverà come reddito da dichiarare solo l'acconto ma, in base alla certificazione, l'intera ritenuta da detrarre.
    Come mi devo comportare? devo forse recuperare la parte di ritenuta versata in più nel 770 e consegnare a lui un'altra certificazione (corretta)?
    E se poi la fattura non gliela pago più, lui non dichiarerà mai la parte rimanente?

  10. #10
    Enrico Larocca è online Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,221

    Predefinito

    Si, la certificazione va corretta con l'indicazione della sola parte pagata che simmetricamente sarà reddito per il professionista percipiente.

    La ritenuta eccedente va recuperata nel quadro SX del modello 770.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

Discussioni Simili

  1. principio di cassa
    Di vincenzo.mina nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-12-11, 08:09 AM
  2. iva e principio di cassa
    Di sandra133 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-01-11, 12:43 PM
  3. Principio di cassa professionisti
    Di guia2006 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 18-01-10, 06:06 PM
  4. Principio di cassa
    Di renzo nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-02-08, 10:26 AM
  5. Principio Di Competenza O Cassa
    Di AIUTO nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-06-07, 10:02 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15