Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: diritti agenzia viaggi per emissione biglietti

  1. #1
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito diritti agenzia viaggi per emissione biglietti

    Gentilissimi,
    un'agenzia viaggi chiede i diritti per emissione di biglietti (NON sono viaggi aerei ma la tratta è nazionale) pretendendo di dare come pezza giusificativa quello che a mio parere è una "carta di pane" ovvero una carta intestata, senza numero progressivo o data, con il pagato totale senza fare la differenza tra il biglietto e il compenso preso, ovviamente non c'è nessun riferimento al d.p.r.633/72 .... sul biglietto ovviamente c'è il prezzo della tratta del vettore, senza altro, dei famosi diritti non c'è mensione. Cosa ne pensate? Questi diritti, se li chiedono, non devono essere in qualche modo certificati....con una certificazione con tutti i dovuti requisiti previsti dalla normativa!

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,743

    Predefinito

    ciao Valeria,

    i diritti di emissione di biglietti, a mio giudizio, vanno classificati come ricavi per servizi di intermediazione nella vendita dei biglietti di trasporto, che nelle tratte nazionali, sono gravate da I.V.A. Nella vendita di biglietteria nazionale ed internazionale non viene emessa alcuna fattura, essendo il biglietto di trasporto equiparato alla fattura.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    854

    Predefinito

    Il problema è che sul biglietto il prezzo è quello del solo vettore, senza che vi sia indicato oppure che sia in compreso quanto chiesto per i diritti. Mi spiego:
    prezzo biglietto: 100
    viene chiesto 105 cioè 100 per il biglietto e 5 per i diritti
    stampato sul biglietto 100
    Pretendono di dare ricevuta separata in sola carta intestata, senza data o numero progressivo, dove non c'è alcun riferimento all'iva, per 105 senza fare alcuna distinzione, e non mi pare corretto, soprattutto perchè la ricevuta non ha i requisiti di legge. Se sono un'azienda e volessi detrami l'iva, poichè i c.d. diritti altro non sono che un servizio, come farei?
    Mi risulta, inoltre, che trenitalia non abbia problemi ad emettere fattura....

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,743

    Predefinito

    No, in effetti così non può funzionare. Se il biglietto non include tutto quello che il cliente paga (commissione di intermediazione e diritti di handling) occorre un altro documento fiscale per quello che non sará esposto e detratto in sede di estratto conto da parte del vettore. Se i diritti di handling sono pagati come dici tu, occorre emettere il documento fiscale a copertura (fattura, scontrino o ricevuta fiscale) perchè il biglietto non assolve per intero alla funzione sostitutiva della fattura.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    s.antonelli è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Bologna
    Messaggi
    797

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da valeria.nicoletti@libero.it Visualizza Messaggio
    Il problema è che sul biglietto il prezzo è quello del solo vettore, senza che vi sia indicato oppure che sia in compreso quanto chiesto per i diritti. Mi spiego:
    prezzo biglietto: 100
    viene chiesto 105 cioè 100 per il biglietto e 5 per i diritti
    stampato sul biglietto 100
    Pretendono di dare ricevuta separata in sola carta intestata, senza data o numero progressivo, dove non c'è alcun riferimento all'iva, per 105 senza fare alcuna distinzione, e non mi pare corretto, soprattutto perchè la ricevuta non ha i requisiti di legge. Se sono un'azienda e volessi detrami l'iva, poichè i c.d. diritti altro non sono che un servizio, come farei?
    Mi risulta, inoltre, che trenitalia non abbia problemi ad emettere fattura....
    Solo una precisazione, l'iva sui trasposti di persone è indetraibile.

  6. #6
    Fn7
    Fn7 è offline Member
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    240

    Predefinito

    I diritti di agenzia sono ricavi di intermediazione e come tali sono gravati da IVA al 22%. L'agenzia dovrà emettere documento giustificativo e riportare gli incassi nel libro corrispettivi.

Discussioni Simili

  1. obbligo emissione fatture Agenzia di Viaggi
    Di cucci cucci nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-02-14, 02:27 PM
  2. Art. 74 - agenzia viaggi
    Di tecno1 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-02-12, 11:54 AM
  3. Agenzia di viaggio - biglietti aerei
    Di zbozzige nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-10-10, 12:19 PM
  4. Agenzia di viaggi
    Di Silvan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-09-08, 11:01 AM
  5. IVA e Agenzia viaggi
    Di valentinanapoli nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-01-08, 10:16 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15