Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16
Like Tree4Likes

Discussione: Pagamento in contanti oltre 1000 euro

  1. #1
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito Pagamento in contanti oltre 1000 euro

    Un cliente ha ricevuto un pagamento in contanti di 2.000 euro a fronte di una fattura emessa.
    Purtroppo il suo cliente non aveva modo di pagare con altri mezzi e quindi per evitare di perdere il credito il pagamento è stato accettato.

    Cosa rischia il cliente in termini di sanzioni? Ci sono anche sanzioni penali (non si tratta di un professionista, ma di un'azienda)?
    Vado a memoria e mi sembra che la sanzione amministrativa sia dall'1% al 40% della somma pagata con minimo di € 3.000 (ci sono eventuali riduzioni applicabili?), ma chi è il soggetto che rischia? Chi paga o chi riceve il pagamento?

  2. #2
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    237

    Predefinito

    In alternativa, se sulla fattura vendita viene indicato pagamento rateale per contanti specificando le singole scadenze il problema non si porrebbe.

  3. #3
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    Non funzionava così solo per i canoni di locazione? Se si spezzetta un pagamento in più tranche, si tratta sempre di un unico importo frazionato... e quindi il limite dovrebbe sempre valere per la globalità, non per i singoli pagamenti.

  4. #4
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto72 Visualizza Messaggio
    Non funzionava così solo per i canoni di locazione? Se si spezzetta un pagamento in più tranche, si tratta sempre di un unico importo frazionato... e quindi il limite dovrebbe sempre valere per la globalità, non per i singoli pagamenti.
    Esatto, frazionare un fattura è solo un modo per eludere la normativa sui pagamenti per cassa.
    La risposta più banale sarebbe: farsi emettere un assegno o un bonifico e (dopo) restituire i contanti.
    Per risposte diverse occorre sapere:
    1) il cliente è in contabilità ordinaria?
    2) colui che ha pagato è un privato o una ditta?

  5. #5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    237

    Predefinito

    dal sole 24 ore (il primo link sottomano che ho trovato, ma ricordo di aver letto a suo tempo la circolare ufficiale):

    Devo pagare una fattura di 1.500 euro in tre rate 500 euro cadauna, posso pagare le rate in contanti?
    Il pagamento di una fattura rateale, le cui rate corrisposte in contanti siano di importo inferiore a 1.000 euro, non viola la previsione di cui all'art. 49 del Dlgs n. 231/2007. Il chiarimento è stato fornito dall'Ufficio italiano cambi (oggi sostituito dall'Uif) secondo cui la pluralità di pagamenti a scadenze prefissate è frutto di un'ordinaria dilazione di pagamenti che scaturisce da un preventivo accordo delle parti.


    Contanti e antiriciclaggio - Provvedo al pagamento degli stipendi - Il Sole 24 ORE
    Ultima modifica di Sabatino Pizzano; 19-06-14 alle 12:42 PM

  6. #6
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,013

    Predefinito

    Quello che conta sono le previsioni contrattuali (il pagamento rateizzato) e il pagamento non ravvicinato delle stesse. Secondo una vecchia direttiva dell'UIC occorreva una distanza superiore alla settimana tra una rata e l'altra.

  7. #7
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Quello che conta sono le previsioni contrattuali (il pagamento rateizzato) e il pagamento non ravvicinato delle stesse. Secondo una vecchia direttiva dell'UIC occorreva una distanza superiore alla settimana tra una rata e l'altra.
    Bisogna dimostrare che la rateizzazione non sia artificiosamente effettuata per eludere la norma però...ci vuole un accordo tra le parti ed una scrittura ad ogni pagamento della rata ma su 2.000 euro...il rischio è alto, altrimenti tutta la ratio della normativa va a farsi benedire...secondo me è un complicarsi la vita inutilmente..
    Roberto72 likes this.

  8. #8
    Roberto72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    920

    Predefinito

    Ok, appurato che non si può fare il pagamento in contanti neanche rateizzandolo artificiosamente, ritorno al quesito iniziale... chi rischia cosa?

  9. #9
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    237

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fr@ntic Visualizza Messaggio
    Bisogna dimostrare che la rateizzazione non sia artificiosamente effettuata per eludere la norma però...ci vuole un accordo tra le parti ed una scrittura ad ogni pagamento della rata ma su 2.000 euro...il rischio è alto, altrimenti tutta la ratio della normativa va a farsi benedire...secondo me è un complicarsi la vita inutilmente..
    la dimostrazione è data dalla stampa nel corpo fattura dello scadenzario dei pagamenti, accettata dal cliente nel momento in cui accetta la fattura. Mi rendo conto che è quasi paradossale, ma è certa come cosa.
    Poi se preferite per (eccessiva) prudenza operare diversamente, sono scelte.

  10. #10
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto72 Visualizza Messaggio
    Ok, appurato che non si può fare il pagamento in contanti neanche rateizzandolo artificiosamente, ritorno al quesito iniziale... chi rischia cosa?
    l'art. 58 del Dlgs 231 del 2007 non fa nessuna distinzione tra colui che trasferisce il denaro
    e colui che riceve i contanti. Sia la Giurisprudenza che la dottrina concordano nel
    considerare entrambi responsabili e dunque sanzionabili. Questo poichè entrambi hanno posto in essere un
    comportamento atto a eludere lo scopo della legge.
    Se non è cambiato nulla:
    Si applica, quindi, la sanzione amministrativa pecuniaria:
    -dall’1% al 40% dell’importo trasferito, ove questo sia compreso tra 1.000,00 e
    50.000,00 euro, con un minimo di 3.000,00 euro;
    -dal 5% al 40% dell’importo trasferito, ove questo sia superiore a 50.000,00 euro, sempre con
    un minimo di 3.000,00 euro

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10-03-14, 10:20 AM
  2. Pagamento frazionato oltre i 1000 euro
    Di nyyankees nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-12-12, 09:59 PM
  3. Divieto contanti sopra i 1000 euro
    Di Joel nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-07-12, 06:27 PM
  4. incasso in contanti superiore a 1000 euro da straniero
    Di stefi_tel@yahoo.it nel forum Altri argomenti
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 04-05-12, 04:59 PM
  5. limite contanti 1000 euro e pagamenti frazionati
    Di sasergio nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-02-12, 04:42 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15