Buongiorno,
sono a chiedervi un aiuto in quanto sono un soggetto con p.iva nel regime dei "minimi"che partcipa ad una fiera a Londra, ,a non ho ancora chiare alcune questioni fiscali. Il mio commecialista ha anch'esso qualche dubbio. Speo che qualcuno di voi possa aiutarmi.

Nel caso di trasporto e vendita dei suoi prodotti mi ha suggerito come segue:

A) sola esposizione dei beni si fa il DDT per trasporto/accompagnamento merci/prodotti, poichè non si realizza alcuna vendita;

B) vendita a soggetto passivo intracomunitario non italiano, art. 41 DL 331/93 (reverse change);
B1) vendita a soggetto passivo italiano, art. 27 commi 1 e 2 D.L. 98/2011, ovvero contribunete minimo, NO IVA);

C) esportazione non contemplata altrimenti perdo il beneficio fiscale, eventualmente fattura come punto D.

D) vendita a soggetto privato (qualsiasi) VAT UK % ??, con che percentuale e come faccio ad identificare/riconoscere il soggetto passivo Italiano mio cliente al fisco inglese HMRC?

devo effettuare una sorta di "riconoscimento" fiscale in UK? ed eventualmente in che modo?

Vi ringrazio anticipatamente pe l'eventuale aiuto.