Buongiorno a tutti, ho dei dubbi riguardo all'accesso nel regime dei minimi per l'anno in corso.
Spiego meglio:
risulta pacifico che se apro un'attività di impresa (anche se inattiva) nell'anno in corso, avendo i requisiti per avvalermi del regime dei minimi, accedo al regime dei minimi in corso e non in quello che entrerà in vigore nel 2015 anche se l'avvio di attività risulterà essere nel 2015.
Ora, i miei dubbi riguardano:
1) trattandosi di attività di impresa devo per forza aprire p.iva con comunica e iscrivere l'impresa inattiva in cciaa nel 2014 (con costi di diritti camerali e bolli nel 2014) e poi al momento dell'effettivo inizio attività fare un'altra pratica comunica con avvio attività e iscrizione ad inps oppure posso trovare un'altra strada??Per esempio aprire solo p.iva nel 2014 con codice attività non di impresa (attività di lavoro autonomo) per evitare l'iscrizione in cciaa e poi nel 2015 fare pratica comunica con variazione codice attività iva??
2) Il dubbio più grande però è il seguente: l'attività che andrà a finire in regime dei minimi sarà quella di affittacamere, però precedentemente è stata svolta attività di B&B chiaramente in modo saltuario e non con partita iva: è causa ostativa per l'accesso al regime o viene considerata come prestazione occasionale e quindi non ho nessun problema??
Grazie a tutti