Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Contratto Di Locazione

  1. #1
    TERESA5092 Guest

    Talking Contratto Di Locazione

    Buongiorno, ripongo il quesito posto ieri in quanto è stato posto non in modo chiaro dai miei clienti.
    In considerazione del fatto che i miei clienti dovranno ristrutturare lo studio e la spesa ammonterà a circa 60.000Euro oltre iva, la proprietà concede che dal 01.02.2008 al 01.02.2009 non verrà corrisposto alcunchè come canone, ma solo le spese condominiali.
    Il dubbio della proprietà consiste nel fatto che dovrebbero pagare comunque le tasse sul canone di locazione per il primo anno.
    Per ovviare il problema si è pensato:
    1 . Stipulare un contratto con il quale si statuisce che il canone annuale ammonta ad Euro 29.000 oltre le spese condominiali, precisando che per il primo anno i conduttori non corrisponderanno alcuna somma ( a titolo gratuito?)
    2) Stipulare il contratto e far fatturare direttamente alla proprietà le spese di ristrutturazione, con eventuale fatturazione della residua somma ai conduttori. (in questo secondo caso il rapporto credito/debito della proprietà con fisco si azzererebbe.
    Per non penalizzare sia la proprietà che i conduttori si pensava di attuare la soluzione posta al punto 1, l'unico dubbio è se fiscalmente per la proprietà non ci siano problemi, cos' come non credo che ce ne siano attuando anche la soluzione del punto 2.
    In attesa vi auguro buona giornata.

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da TERESA5092 Visualizza Messaggio
    Buongiorno, ripongo il quesito posto ieri in quanto è stato posto non in modo chiaro dai miei clienti.
    In considerazione del fatto che i miei clienti dovranno ristrutturare lo studio e la spesa ammonterà a circa 60.000Euro oltre iva, la proprietà concede che dal 01.02.2008 al 01.02.2009 non verrà corrisposto alcunchè come canone, ma solo le spese condominiali.
    Il dubbio della proprietà consiste nel fatto che dovrebbero pagare comunque le tasse sul canone di locazione per il primo anno.
    Per ovviare il problema si è pensato:
    1 . Stipulare un contratto con il quale si statuisce che il canone annuale ammonta ad Euro 29.000 oltre le spese condominiali, precisando che per il primo anno i conduttori non corrisponderanno alcuna somma ( a titolo gratuito?)
    2) Stipulare il contratto e far fatturare direttamente alla proprietà le spese di ristrutturazione, con eventuale fatturazione della residua somma ai conduttori. (in questo secondo caso il rapporto credito/debito della proprietà con fisco si azzererebbe.
    Per non penalizzare sia la proprietà che i conduttori si pensava di attuare la soluzione posta al punto 1, l'unico dubbio è se fiscalmente per la proprietà non ci siano problemi, cos' come non credo che ce ne siano attuando anche la soluzione del punto 2.
    In attesa vi auguro buona giornata.
    La situazione appare la seguente:
    = il proprietario affitta ai conduttori un immobile che necessita di spese di ristrutturazione
    = i conduttori si accollano le spese di ristrutturazione ed il proprietario concede la compensazione di tali spese con il canone del primo anno pari a circa 60.000 euro
    = tenuto conto di tale compensazione, sembra di capire che le spese di ristrutturazione riguardino la struttura dell'immobile (quindi spese di tipo straordinario) e ne provochino l'aumento del valore. Non si parla quindi di spese strettamente attinenti all'attività dei conduttori, senza alcun incremento di valore dell'immobile o altri vantaggi per il locatore.

    Se la situazione è questa, l'unica ipotesi percorribile è la numero 2, cioè la fatturazione delle spese straordinarie in capo al proprietario con eventuale apertura, se vi sono i presupposti, della procedura di ristrutturazione con risparmio fiscale del 36%. La compensazione del canone di 60.000 con le spese straordinarie anticipate dai conduttori riguarda soltanto i rapporti finanziari tra le due parti e non deve incidere sulla tassazione fiscale.
    La soluzione di cui al punto 1 infatti (che per la verità mi accade talvolta di incontrare e che sconsiglio vivamente ai miei clienti) provoca una vera e propria evasione fiscale, in quanto consente al proprietario di non dichiarare il canone di locazione del primo anno ed ai conduttori di dedurre le quote di ammortamento di spese che invece, per la loro natura straordinaria, fanno carico al proprietario con ovvi rischi di ripresa fiscale in caso di verifica.
    Ciao

  3. #3
    TERESA5092 Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    La situazione appare la seguente:
    = il proprietario affitta ai conduttori un immobile che necessita di spese di ristrutturazione
    = i conduttori si accollano le spese di ristrutturazione ed il proprietario concede la compensazione di tali spese con il canone del primo anno pari a circa 60.000 euro
    = tenuto conto di tale compensazione, sembra di capire che le spese di ristrutturazione riguardino la struttura dell'immobile (quindi spese di tipo straordinario) e ne provochino l'aumento del valore. Non si parla quindi di spese strettamente attinenti all'attività dei conduttori, senza alcun incremento di valore dell'immobile o altri vantaggi per il locatore.

    Se la situazione è questa, l'unica ipotesi percorribile è la numero 2, cioè la fatturazione delle spese straordinarie in capo al proprietario con eventuale apertura, se vi sono i presupposti, della procedura di ristrutturazione con risparmio fiscale del 36%. La compensazione del canone di 60.000 con le spese straordinarie anticipate dai conduttori riguarda soltanto i rapporti finanziari tra le due parti e non deve incidere sulla tassazione fiscale.
    La soluzione di cui al punto 1 infatti (che per la verità mi accade talvolta di incontrare e che sconsiglio vivamente ai miei clienti) provoca una vera e propria evasione fiscale, in quanto consente al proprietario di non dichiarare il canone di locazione del primo anno ed ai conduttori di dedurre le quote di ammortamento di spese che invece, per la loro natura straordinaria, fanno carico al proprietario con ovvi rischi di ripresa fiscale in caso di verifica.
    Ciao
    Grazie speedy

Discussioni Simili

  1. Contratto di locazione
    Di sofokly nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-04-13, 08:12 PM
  2. contratto locazione
    Di vincenzo.mina nel forum Altri argomenti
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 24-01-12, 06:52 PM
  3. Contratto di locazione
    Di mylen nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-03-10, 06:31 PM
  4. Contratto di locazione
    Di Silvan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28-10-09, 03:23 PM
  5. Contratto Di Locazione
    Di LORENZ67 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 30-05-07, 11:48 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15