Buongiorno,
un cliente, residente e proprietario di un immobile ad uso abitativo con la moglie (50% ciascuno), mi chiede se Ŕ possibile far detrarre al padre i lavori di ristrutturazione che intende avviare sullo stesso.
In particolare vorrebbe instaurare in favore del padre un comodato d'uso gratuito della durata di 2/3 anni per creare una legittima titolaritÓ della persona sull'immobile.
E' corretta tale interpretazione della norma?