Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1 2 3 4 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 31

Discussione: avviso bonario 770/96

  1. #11
    mariatucci è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    271

    Predefinito

    ...e qll bravi e disponibili come Lei!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. #12
    sindoni Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariatucci Visualizza Messaggio
    ...si, l'avviso bonario è emsso dalla gerit. Ha ragione Lei, avevo sottovalutato che nel caso di ricorso avverso la cartella occorre cmq pagare una parte. Vede che il confronto è sempre costruttivo...anche a distanza.

    Grazie...

    Avviso bonario emesso dal Concessionario della riscossione?
    E' possibile? No!
    A me sorge il ragionevole dubbio che il detto avviso sia un invito bonario del Concessionario della Riscossione a pagare la cartella dei pagamenti a suo tempo emessa e regolarmente notificata...cartella dei pagamenti, magari, non opposta... Spero per il tuo cliente che non sia così...
    Informati presso l'Ufficio e facci sapere
    Ciao

  3. #13
    mariatucci è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    271

    Predefinito

    Ieri studiando un pò ho avuto modo di notare che usavo impopriamente il termine avviso bonario, in quanto consideravo avvisi le comunicazioni inviate dalla stessa agenzia delle entrate a seguito del controllo automatizzato. Di seguito e senza voler peccare di presunzione, ma solo per riuscire a capire se sono io che non colgo qualke passaggio in qst vicenda, riporto la differenza:
    Gli avvisi bonari e le comunicazioni derivanti dai controlli automatici e dai controlli formali delle dichiarazioni, informano il contribuente degli eventuali errori riscontrati, offrendogli la possibilità di sanare le irregolarità evidenziate con il pagamento di una sanzione ridotta.

    L’avviso bonario riguarda l’esito della liquidazione delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi presentate negli anni dal 1994 al 1998 e dalle dichiarazioni Iva presentate negli anni dal 1995 al 1998. È emesso dal concessionario per la riscossione in base ad importi iscritti a ruolo e resi esecutivi dagli uffici finanziari.
    Le comunicazioni riguardano l’esito del controllo automatico effettuato ai sensi degli artt. 36 bis del D.P.R. n. 600 del 1973 (il cui testo è riportato alla fine del Capitolo) e 54 bis del D.P.R. n. 633 del 1972 sulle dichiarazioni presentate a partire dal 1° gennaio 1999; provengono direttamente dall’Agenzia delle Entrate ed evidenziano o la correttezza della dichiarazione (comunicazione di regolarità) o l’eventuale presenza di errori (richiesta di chiarimenti).
    Nel mio caso si tratta di un avviso bonario, tanto è vero che la sanzione è ridotta a metà (15%) se si provvede al pagamento nei 30 gg successivi e non al 10% come nelle comunicazioni trasmesse dall'Ufficio.
    Pertanto siamo nella fase propedeutica alla definizione del ruolo che mi pare debba essere reso esecutivo dal concessionario incaricato.
    Ho provato a ragionare insieme a Lei...
    Grazie Maria

  4. #14
    sindoni Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariatucci Visualizza Messaggio
    Ieri studiando un pò ho avuto modo di notare che usavo impopriamente il termine avviso bonario, in quanto consideravo avvisi le comunicazioni inviate dalla stessa agenzia delle entrate a seguito del controllo automatizzato. Di seguito e senza voler peccare di presunzione, ma solo per riuscire a capire se sono io che non colgo qualke passaggio in qst vicenda, riporto la differenza:
    Gli avvisi bonari e le comunicazioni derivanti dai controlli automatici e dai controlli formali delle dichiarazioni, informano il contribuente degli eventuali errori riscontrati, offrendogli la possibilità di sanare le irregolarità evidenziate con il pagamento di una sanzione ridotta.

    L’avviso bonario riguarda l’esito della liquidazione delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi presentate negli anni dal 1994 al 1998 e dalle dichiarazioni Iva presentate negli anni dal 1995 al 1998. È emesso dal concessionario per la riscossione in base ad importi iscritti a ruolo e resi esecutivi dagli uffici finanziari.
    Le comunicazioni riguardano l’esito del controllo automatico effettuato ai sensi degli artt. 36 bis del D.P.R. n. 600 del 1973 (il cui testo è riportato alla fine del Capitolo) e 54 bis del D.P.R. n. 633 del 1972 sulle dichiarazioni presentate a partire dal 1° gennaio 1999; provengono direttamente dall’Agenzia delle Entrate ed evidenziano o la correttezza della dichiarazione (comunicazione di regolarità) o l’eventuale presenza di errori (richiesta di chiarimenti).
    Nel mio caso si tratta di un avviso bonario, tanto è vero che la sanzione è ridotta a metà (15%) se si provvede al pagamento nei 30 gg successivi e non al 10% come nelle comunicazioni trasmesse dall'Ufficio.
    Pertanto siamo nella fase propedeutica alla definizione del ruolo che mi pare debba essere reso esecutivo dal concessionario incaricato.
    Ho provato a ragionare insieme a Lei...
    Grazie Maria


    Sì, ho capito… sai, è difficile immaginare, oggi, d'avere ricevuto un atto temporalmente collocabile dieci anni addietro… Oggi è l'Agenzia delle Entrate e non il Concessionario della Riscossione, che fa recapitare (dovrebbe) al contribuente la "comunicazione" degli esiti della liquidazione delle dichiarazioni effettuata ai sensi dell’articolo 36 –bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600; comunicazione che noi, comunemente, chiamiamo avviso bonario…

    E' indubbio che cartella dei pagamenti avrebbe dovuto essere stata notificata, ex art. 5-bis legge 196/2005, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo ossia entro il 31.12.2002.
    E', pertanto, decaduta ogni possibile attività di riscossione del tributo eventualmente posta in essere dal Concessionario…
    Mi sembra di capire, nella questione che ci occupa, che la responsabilità della mancata riscossione è addebitabile esclusivamente al Concessionario della Riscossione, che io ritengo unico parte in causa in un possibile contenzioso…
    Facci conoscere gli sviluppi…
    Ciao

  5. #15
    mariatucci è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    271

    Predefinito

    Salve,
    come da promessa Vi riferisco l'esito della mia mattinata all'agenzia delle entrate.
    Dopo una prima fase di incredulità generale, ho avuto conferma che l'atto notificato è un avviso bonario.
    Mi hanno però spiazzato, xkè non hanno accettato l'istanza di sgravio in quanto, a parer loro, la nullità per intervenuta decadenza dei termini non è rilevabile/contestabile in qst fase (autotutela) ma occorre aspettare la cartella e ricorrere avverso qst.
    Adesso studio "per bene" l'autotutela in combinazione con lo statuto del contribuente e poi ci aggiorniamo!
    Grazie per l'attenzione.

  6. #16
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,090

    Predefinito

    Non possono annullare in autotutela per l'ipotesi di intervenuta prescrizione ??
    Questa è proprio bella !!

    Ma se è il classico caso di EVIDENTE illegittimità dell'atto....

    ci faccia sapere ...

    Citazione Originariamente Scritto da mariatucci Visualizza Messaggio
    Salve,
    come da promessa Vi riferisco l'esito della mia mattinata all'agenzia delle entrate.
    Dopo una prima fase di incredulità generale, ho avuto conferma che l'atto notificato è un avviso bonario.
    Mi hanno però spiazzato, xkè non hanno accettato l'istanza di sgravio in quanto, a parer loro, la nullità per intervenuta decadenza dei termini non è rilevabile/contestabile in qst fase (autotutela) ma occorre aspettare la cartella e ricorrere avverso qst.
    Adesso studio "per bene" l'autotutela in combinazione con lo statuto del contribuente e poi ci aggiorniamo!
    Grazie per l'attenzione.

  7. #17
    mariatucci è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    271

    Predefinito

    Purtroppo è vero.
    Io ho pensato di consegnare ogni caso l'istanza; domani mi reco c/o l'ufficio competente. La circolare 198/s del 1998 dispone infatti che" il mancato esercizio dell'autotutela nei confronti di un atto evidentemente illegittimo, nel caso in cui sia aperto o cmq ancora esperibile il giudizio, può portare alla condanna delle spese dell'amministrazione (la responsabilità potrebbe essere fatta ricadere sul dirigente responsabile del mancato annullamento dell'atto)". E poi nel caso in ui nel frattempo venga emessa la cartella di pagamento, presentiamo ricorso avverso qst menzionando l'inerzia dell'Ufficio adito.

  8. #18
    sindoni Guest

    Predefinito annullamento atto in autotutela

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Non possono annullare in autotutela per l'ipotesi di intervenuta prescrizione ??
    Questa è proprio bella !!

    Ma se è il classico caso di EVIDENTE illegittimità dell'atto....

    ci faccia sapere ...

    Beh, in verità l'ufficio dell'AdE non ha tutti i torti, per non dire che l'unico torto ce l'ha il Concessionario della riscossione!
    L'uficio non può annullare un atto non suo... E' questo un avviso bonario "residuato bellico" emesso dal Concessionario (secondo indicazioni fornite dalla MariaTucci)...
    Ciao

  9. #19
    mariatucci è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    271

    Predefinito

    concordo con Lei sul fatto che l'ade nn possa annullare un atto non suo. Ma l'ade concede lo sgravio delle cartelle di pagamento qdo gli import non sono in tutto o in parte dovuti, essendo l'incarico alla riscossione un mero percettore di somme indicate dall'ufficio. Inoltre (e se fosse possibile io Le manderei una copia dell'atto ricevuto) in calce all'atto in questioe è scritto:" in caso di dubbi sull'esattezza dell'addebito, potrà contattare il più vicino ufficio dell'entrate che provvederà, se ne sussistono i motivi, a correggerlo in tutto o in parte. Se invece volesse presentare ricorso alla Commissione Tributaria Prov., potrà farlo dopo che Le sarà arrivata la cartella di pagamento."
    Dunque, se in qst fase, l'ade non è competente e il concessionario della riscossione nn può ancora essere adito difatto avrei le mani legate. Nn posso fare nulla e aspettare la cartella. Ma come giustamente diceva il Dott. Sciuto nel momento in cui presento il ricorso devo cmq pagare una parte dell'addebito. Mi sembra leso il diritto alla difesa....
    Maria

  10. #20
    sindoni Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariatucci Visualizza Messaggio
    concordo con Lei sul fatto che l'ade nn possa annullare un atto non suo. Ma l'ade concede lo sgravio delle cartelle di pagamento qdo gli import non sono in tutto o in parte dovuti, essendo l'incarico alla riscossione un mero percettore di somme indicate dall'ufficio. Inoltre (e se fosse possibile io Le manderei una copia dell'atto ricevuto) in calce all'atto in questioe è scritto:" in caso di dubbi sull'esattezza dell'addebito, potrà contattare il più vicino ufficio dell'entrate che provvederà, se ne sussistono i motivi, a correggerlo in tutto o in parte. Se invece volesse presentare ricorso alla Commissione Tributaria Prov., potrà farlo dopo che Le sarà arrivata la cartella di pagamento."
    Dunque, se in qst fase, l'ade non è competente e il concessionario della riscossione nn può ancora essere adito difatto avrei le mani legate. Nn posso fare nulla e aspettare la cartella. Ma come giustamente diceva il Dott. Sciuto nel momento in cui presento il ricorso devo cmq pagare una parte dell'addebito. Mi sembra leso il diritto alla difesa....
    Maria


    Quand'anche l'ufficio non dovesse procedere all'annullamento della cartella e lei fosse costretta a ricorrere, è possibilissimo chiedere la sospensione amministrativa o giudiziale del ruolo... non pagherebbe niente... io tutte le volte che ne chiedo la sospensione l'ottengo... e non solo del ruolo anche degli avvisi di accertamento...
    No, nesuna lesione del diritto alla difesa... l'ufficio dell'agenzia delle entrate non può annullare un atto emesso dal Concessionario della Riscossione, un atto estraneo alla sua amministrazione...


    "in caso di dubbi sull'esattezza dell'addebito, potrà contattare il più vicino ufficio dell'entrate che provvederà, se ne sussistono i motivi, a correggerlo in tutto o in parte"

    E' chiaro... ma dovrebbe trattarsi di errori imputabili all'ufficio dell'ade... ma nel caso in questione l'unico errore è imputabile mi pare al Concessionario...
    ha omesso di notificare la cartella nei termini ed ora ne pagherà le conseguenze... L'ufficio è escluso da qualsiasi errore ad esso imputabile...
    Buona serata

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1 2 3 4 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. F24 avviso bonario
    Di Pincopallino nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 11-10-13, 09:25 PM
  2. Avviso bonario 36/BIS
    Di maxime67 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-09-10, 05:55 PM
  3. Avviso bonario
    Di michelag nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-12-09, 11:12 AM
  4. avviso bonario
    Di giusy78 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-04-09, 11:17 AM
  5. avviso bonario?!?
    Di fsdn2003 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 01-12-08, 10:46 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15