Salve,
mi domandavo quale fosse il confine tra una compravendita di un bene usato da un privato, il quale bene esiste già (quindi non è stato realizzato appositamente per un committente), e una fattispecie di prestazione occasionale, in cui il committente richiede una certa prestazione di servizio specifica per la sue esigenze o un bene prodotto appositamente per le sue necessità. Il punto è: dove finisce uno e inizia l'altro? Nelle caratteristiche del committente? Ossia se si tratta di un'azienda committente c'è sempre e soltanto "prestazione occasionale"? Perché in realtà, a prescindere dalla controparte committente (sia essa un altro privato o un titolare di partita IVA), secondo me dovrebbe essere rilevante la caratteristica della "specificità" della prestazione occasionale. Se io privato vendo una cassetta che ho costruito 5 anni fa perché mi diletto a fare il falegname dovrebbe essere diverso dal caso in cui qualcuno mi commissioni una cassetta fatta in un certo modo, con determinate misure e materiali...