Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: infortunio/malattia intervento chirurgico

  1. #1
    stellax è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    36

    Predefinito infortunio/malattia intervento chirurgico

    Buongiorno a tutti!
    Cortesemente vorrei sapere come poter gestire la seguente situazione:
    un collaboratore di azienda artigiana, assicurato presso inps ed inail, attività di lavorazioni in ferro voce rischio inail 6211, deve subire un intervento chirurgico in conseguenza al pesante lavoro svolto nel tempo. Quindi può configurarsi un infortunio? Non c'è però un evento specifico, perciò come va certificato? Oppure è possibile fare qualcosa con l'inps (sottoforma di malattina)?
    Gentilmente qualcuno mi aiuti a capire come gestire la situazione e le certificazioni.
    Grazie grazie grazie a tutti!
    Buon lavoro

  2. #2
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stellax Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti!
    Cortesemente vorrei sapere come poter gestire la seguente situazione:
    un collaboratore di azienda artigiana, assicurato presso inps ed inail, attività di lavorazioni in ferro voce rischio inail 6211, deve subire un intervento chirurgico in conseguenza al pesante lavoro svolto nel tempo. Quindi può configurarsi un infortunio? Non c'è però un evento specifico, perciò come va certificato? Oppure è possibile fare qualcosa con l'inps (sottoforma di malattina)?
    Gentilmente qualcuno mi aiuti a capire come gestire la situazione e le certificazioni.
    Grazie grazie grazie a tutti!
    Buon lavoro
    L'infortunio è determinato da una "causa violenta". Casomai puoi tentare la strada della Malattia professionale. Il datore di lavoro è tenuto comunque a denunciarla all'Inail entro 5 giorni (mentre il lavoratore deve comunicare alla ditta entro 15 giorni dall'insorgere della malattia).
    In via residuale, ovviamente, le assenze saranno indennizzate dall'Inps come "malattina".
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  3. #3
    stellax è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    L'infortunio è determinato da una "causa violenta". Casomai puoi tentare la strada della Malattia professionale. Il datore di lavoro è tenuto comunque a denunciarla all'Inail entro 5 giorni (mentre il lavoratore deve comunicare alla ditta entro 15 giorni dall'insorgere della malattia).
    In via residuale, ovviamente, le assenze saranno indennizzate dall'Inps come "malattina".
    ti ringrazio infinitamente IAM, ma... il collaboratore può chiedere la malattia alli'inps? Certifica come il lavoratore dipendente? non è come il titolare che non gli viene riconosciuto niente??? Scusa ma non mi è mai capitato un caso del genere.
    Credo che la malattia professionale sia più difficile da gestire, che ne pensi?
    Nel caso specifico trattati di intervento per ernia.
    grazie ancora

  4. #4
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stellax Visualizza Messaggio
    ti ringrazio infinitamente IAM, ma... il collaboratore può chiedere la malattia alli'inps? Certifica come il lavoratore dipendente? non è come il titolare che non gli viene riconosciuto niente??? Scusa ma non mi è mai capitato un caso del genere.
    Credo che la malattia professionale sia più difficile da gestire, che ne pensi?
    Nel caso specifico trattati di intervento per ernia.
    grazie ancora
    Io tenterei la strada della malattia professionale!

    Il collaboratore se iscritto alla gestione separata Inps (se paga 24,72% di contributi) ha diritto ad una indennità di malattia richiesta ed erogata direttamente dall'Inps (non viene anticipata dal datore di lavoro come avviene nel caso di lavoratore dipendente)
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  5. #5
    stellax è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    36

    Smile

    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    Io tenterei la strada della malattia professionale!

    Il collaboratore se iscritto alla gestione separata Inps (se paga 24,72% di contributi) ha diritto ad una indennità di malattia richiesta ed erogata direttamente dall'Inps (non viene anticipata dal datore di lavoro come avviene nel caso di lavoratore dipendente)
    RI-GRAZIEEEE.. OK SEGUIRò IL TUO CONSIGLIO! CONTATTO L'INAIL.
    ANCHE PERCHè IL COLLABORATORE è INQUADRATO COME ARTIGIANO E VERSA I CONTRIBUTI COME TALE E NON GESTIONE SEPARATA.
    BUON LAVORO

Discussioni Simili

  1. trattamento indennità malattia/infortunio apprendisti artigiani
    Di danilo62 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31-10-12, 05:46 AM
  2. Detrazione intervento su 730
    Di gilli nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-04-12, 12:31 PM
  3. Intervento in teleassistenza
    Di melinda nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-03-11, 06:25 PM
  4. Infortunio / Malattia
    Di DomenicoS nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-01-11, 12:04 PM
  5. Infortunio riconosciuto malattia
    Di AMBRA1982 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-11-10, 10:08 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15