Buongiorno, sono un ingegnere libero professionista regolarmente iscritto all'albo e in possesso di partita iva con codice attinente alla mia professione ovviamente sono Iscritto a Inarcassa. A seguito di un master di formazione mi ritrovo ad oggi la possibilità di svolgere parallelamente alla mia attività, sempre da libero professionista, della consulenza gestione del marketing presso delle aziende. Tale attività prevede altro codice che stando alla circolare 2015 presente sul sito di inarcassa, ricadrebbe comunque nell'ente previdenziale inarcassa (sempre se il professionista risultasse iscritto all'albo e in possesso di p.iva, quindi il mio caso). Il mio dubbio nasce dal fatto che nella circolare non si specifica mai il caso di aggiungere il secondo codice ateco, ne si chiariscono effettivamente i codici ma parla solo di tipologia di attività, quindi non vorrei incorrere in qualche sanzione e chiedo pertanto una conferma e se possibile anche delle normative di riferimento che possano supportare la mia scelta mostrandone la correttezza.

Vi prego datemi una risposta, negli uffici competenti non sanno rispondermi strano vero????