Una SRL con due soci al 50%, aveva un consiglio d'amministrazione composto tre membri, i dai due soci uno presidente e l'altro consigliere e da un consigliere esterno alla compagine sociale. Ora vorrebbero adottare il sistema di amministrazione : due amministratori con poteri disgiunti.
Il consigliere esterno presenta le dimissioni, il CDA le accoglie e convoca l'assemblea, ma in sede di assemblea i due amministratori si dimettono e si procede alla nuova nomina, oppure non c'è bisogno?