Devo redigere delle dichiarazioni di successione e ho dei dubbi da risolvere.

1) - Nel caso di successione con diversi eredi e legati che non riescono a trovare un accordo, uno degli eredi (indipendentemente dalla volontà o meno degli altri) può presentare la dichiarazione di successione solo per se stesso? Nel caso specifico all'erede è stato assegnato l'unico immobile posseduto in vita dal de cuius, ed una definita somma di denaro.



2) - Nell'ipotesi siano presenti in testamento sia un esecutore testamentario (al sol fine di verificare che le somme saranno regolarmente assegnate ai legatari e, senza indicazione e/o obbligo da parte del de cuius in testamento di effettuare da parte di Questi la dichiarazione di successione), sia eredi che legatari, essendo tutti obbligati alla presentazione della dichiarazione di successione (https://www.agenziaentrate.gov.it/po...di-successione) appurato che"Se più persone sono obbligate alla presentazione della dichiarazione di successione è sufficiente presentarne una sola", uno degli eredi o legatari può rifiutarsi di dare l'incarico per la trasmissione della dichiarazione di successione all'Esecutore Testamentario ed effettuare personalmente la dichiarazione? (l'Esecutore Testamentario insiste nel dover fare lui "per legge" la dichiarzione di successione, mentre uno dei legati da tecnico vorrebbe provvedere personalmente almeno per la propria quota ereditata o di denaro assegnato in testamento).
Altresì ciascun erede o legatario può presentare una dichiarazione di successione indipendente e/o autonoma per la propria quota di competenza in caso di disaccordi tra di loro?

Grazie anticipatamente.