Salve, insieme ad altre 2 persone stiamo valutando la costituzione di una piccola società che si occuperà di servizi informatici per il settore retail.

Dato che è un esperimento con possibilità di successo non altissime vorremmo cercare di limitare l'investimento e il rischio il più possibile, vorremmo prima quindi chiarire almeno in linea di massima dei punti e, se confermate le nostre ipotesi, rivolgerci ad un commercialista per far seguire la faccenda in maniera professionale.

1) Contributi previdenziali: Tutti e 3 siamo già lavoratori dipendenti full-time (al di sotto dei 35 anni) cui vengono già versati i contributi inps, per la tipologia di attività che vogliamo organizzare sarà possibile evitare di pagare altri contributi relativi alla società, o almeno evitare i minimi e pagare, al più, in proporzione ai guadagni?

2) Forma societaria: Stiamo valutando cosa scegliere tra SNC e SRLs, non dovremmo avere grosse responsabilità verso terzi per cui valga veramente la pena istituire una società di capitali però non riusciamo a renderci conto di quale delle due società possa aiutarci a tenere bassi sia i costi di costituzione che quelli di gestione, ci sembra che con la Srls il risparmio del notaio sia assorbito poi dalla gestione della contabilità ordinaria a regime. Potrebbe essere necessario successivamente assumere un dipendente e anche in questo caso non sappiamo se la forma societaria possa influire in qualche modo su questo aspetto.

Grazie mille a chi ci darà una mano