Salve a tutti. Un'associazione di promozione sociale non riconosciuta che dovesse aprire un conto corrente intestato all'associazione si vede applicata un'imposta di bollo di 100 euro l'anno, pari quella applicata alle societa' commerciali. Non puo' neanche chiedere l'annullamento dell'imposta di bollo per la giacenza media inferiore ai 5000 euro, prevista per le sole persone fisiche. Non e' ne persona fisica e neanche persona giuridica. Non puo' chiedere l'esenzione di bollo prevista per il terzo settore in quanto non e' riconosciuta.

C'e' qualche altra possibilita' o mi sfugge qualcosa di eclatante? Turarsi il naso e pagare un'imposta di bollo non dovuta senza fiatare?

Saluti