Salve,

in fase di definizione dell'IRES ED IRAp, mi ritrovo a dover determinare l'incidenza fiscale di due contratti di leasing relativi a due autovetture( utilizzate dall'amministratore di una srl, ad uso promiscuo). Entrambi i contratti sono stati stipulati nel 2010 durata 60 mesi, e nessuno dei due supera i limite dei 18075.
Dati e documenti in mio possesso.
Piano ammortamento di entrambi i leasing, con suddivisione quota interessi e quota capitale.
Bilancio di verifica, con imputazione della varie fatture al conto costi per godimento beni di terzi, della componente costo comprensiva della iva indetraibile e tra gli interessi ed oneri finanziari della componente interessi dei suddetti canoni.

Ai fini ires: determino il 60% di quanto risulta al conto godimento beni di terzi e quindi ripresa in aumento IN rf 19?
Ai fini del rol, nella sommatoria degli interessi deducibili, inserisco gli interessi dei canoni, (anche se questi "diciamo"sono in c17 e non in b8), oppure li rilevo dal piano di ammortamento? IL ROL sarÓ dato da A-B pi¨ gli ammortamenti e i canoni di leasing, che risultano in b8 oppure dalla componente quota capitale che risulta dal piano di ammortamento ovvero dal contratto?

Ai fini IRAP, gli interessi indeducibili non riveleranno in quanto non essendo contabilizzati tra i costi della produzione non sarÓ necessaria nessuna variazione in aumento. Nel caso in cui in B8 fossero stati imputati i canoni senza nessuna distinzione di quote, gli interessi indeducibili ai fini IRAP sarebbero stati dati dalla sommatoria delle quote interessi dei due piani di ammortamento? Giusto? Oppure se non avessi avuto il piano di ammortamento avrei utilizzato il metodo forfetario che calcola gli interessi impliciti annuali presenti nei canoni in base alla formula nota.

Vi ringrazio ed aspetto vostre correzioni e chiarimenti.