Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Commercialista/dipendente.

  1. #1
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito Commercialista/dipendente.

    Salve a tutti.

    Un dottore commercialista, regolarmente iscritto all'albo, il quale riceva un incarico interno ad una srl, della quale non è il consulente, può regolare questo rapporto tramite contratto di lavoro dipendente o deve necessariamente procedere con la fatturazione ordinaria (quindi collaborazione esterna)?

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,005

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio
    Salve a tutti.

    Un dottore commercialista, regolarmente iscritto all'albo, il quale riceva un incarico interno ad una srl, della quale non è il consulente, può regolare questo rapporto tramite contratto di lavoro dipendente o deve necessariamente procedere con la fatturazione ordinaria (quindi collaborazione esterna)?
    Dipende dall'incarico. ....

  3. #3
    URBE74 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    449

    Predefinito

    Se supponiamo svolge attività di responsabile amministrativo piuttosto che di responsabile payroll in qualità di lavoratore subordinato nulla osta...diverso è il caso in cui voglia esercitare dette attività come parasubordinato (lavoro autonomo)...per il principio di attrazione i corrispettivi debbono essere fatturati...

  4. #4
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    Se supponiamo svolge attività di responsabile amministrativo piuttosto che di responsabile payroll in qualità di lavoratore subordinato nulla osta...diverso è il caso in cui voglia esercitare dette attività come parasubordinato (lavoro autonomo)...per il principio di attrazione i corrispettivi debbono essere fatturati...
    Si parlava di una sorta di supervisore contabile e amministrativo, in pratica dovrei sedermi su una scrivania un tot di ore al giorno e aiutare i vari ragionieri dell'azienda oltre a fare qualcosa anch'io naturalmente...
    Se ho ben capito quindi nessun problema, vero? E i rapporti con la cassa? Se eventualmente decidessimo di utilizzare il contratto di lavoro dipendente i contributi da loro versati andrebbero all'INPS o potrei fare in modo di farli confluire alla Cassa Nazionale dei Dott. Comm.?

  5. #5
    URBE74 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    449

    Predefinito

    L'azienda in qualità di sostituto è tenuta a versare all'ente previdenziale di pertinenza che nel caso di specie è l'INPS...alla cnapdc contribuirai sulla base dei redditi di lavoro autonomo professionale...

  6. #6
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    L'azienda in qualità di sostituto è tenuta a versare all'ente previdenziale di pertinenza che nel caso di specie è l'INPS...alla cnapdc contribuirai sulla base dei redditi di lavoro autonomo professionale...
    Grazie.
    In tal caso però al momento della pensione cosa succede? Si fondono i montanti in un'unica prestazione pensionistica o le due cose sarebbero indipendenti per cui prenderei due pensioni separate, una dalla Cassa ed una dall'INPS?

  7. #7
    URBE74 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    449

  8. #8
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    Grazie mille.

  9. #9
    denigiu è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    218

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    L'azienda in qualità di sostituto è tenuta a versare all'ente previdenziale di pertinenza che nel caso di specie è l'INPS...alla cnapdc contribuirai sulla base dei redditi di lavoro autonomo professionale...
    Però il contributo soggettivo non dovresti versarlo più dal momento che hai un'altra copertura previdenziale.
    Saluti Giuseppe

  10. #10
    URBE74 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    449

    Predefinito

    non credo che tutte le casse professionali consentano questo...e la cnapdc crdo proprio di no...

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. e tu, che commercialista sei?
    Di nadia nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-12-12, 06:40 AM
  2. Costo di un dipendente estetista e di un dipendente acconciatore
    Di giovanni_ve nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-09-11, 08:20 AM
  3. meglio dipendente o commercialista
    Di studiocontabileab nel forum Altri argomenti
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 29-07-10, 06:51 PM
  4. Commercialista e lavoro dipendente
    Di gdlstudio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-08-09, 04:58 PM
  5. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 20-05-09, 05:45 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15