Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Autonomo artigiano perde i requisiti e diventa industria aiuto

  1. #1
    paghevale è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    19

    Predefinito Autonomo artigiano perde i requisiti e diventa industria aiuto

    Buon giorno, sono nuova in questo forum e spero di utilizzarlo al meglio, devo dire che ho già trovato tantissime risposte utilissime e per questo oggi che sono veramente disperata vi chedo un grande aiuto......
    il problema è questo:
    azienda individuale aperta in camera di commercio come movimento terra, attività artigiana, pertanto il titolare paga i contributi come artigiano, dal 01.10.2008 il titolare vorrebbe cambiare attività e mettere l'autotrasporto come attività primaria dell'impresa, sottolineo il fatto che esso non possiede i requisiti necessari per essere iscritto come autotrasportatore e pertanto c'è bisogno di un preposto che gli garantisca i requisiti..... e questo cel'abbiamo....
    ora.... l'albo artigiani mi ha detto che se cambio l'attività prevalente e mettop l'autotrasporto (per il quale nn ha i requisiti) loro lo cancellano dall'albo arigiano perchè è il titolare che deve avere i requisiti e mi inquadrerebbero l'azienda come industria.......
    però se la inquadrano come industria io che contributi faccio pagare al titolare?
    secondo l'inps nessuno....ma il suddetto titolare vuole assolutamente avere una posizione contributiva...... cosa devo fare aiuto!
    grazie mille a chiunque mi risponda a presto Valentina

  2. #2
    Bartolo è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    513

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da paghevale Visualizza Messaggio
    Buon giorno, sono nuova in questo forum e spero di utilizzarlo al meglio, devo dire che ho già trovato tantissime risposte utilissime e per questo oggi che sono veramente disperata vi chedo un grande aiuto......
    il problema è questo:
    azienda individuale aperta in camera di commercio come movimento terra, attività artigiana, pertanto il titolare paga i contributi come artigiano, dal 01.10.2008 il titolare vorrebbe cambiare attività e mettere l'autotrasporto come attività primaria dell'impresa, sottolineo il fatto che esso non possiede i requisiti necessari per essere iscritto come autotrasportatore e pertanto c'è bisogno di un preposto che gli garantisca i requisiti..... e questo cel'abbiamo....
    ora.... l'albo artigiani mi ha detto che se cambio l'attività prevalente e mettop l'autotrasporto (per il quale nn ha i requisiti) loro lo cancellano dall'albo arigiano perchè è il titolare che deve avere i requisiti e mi inquadrerebbero l'azienda come industria.......
    però se la inquadrano come industria io che contributi faccio pagare al titolare?
    secondo l'inps nessuno....ma il suddetto titolare vuole assolutamente avere una posizione contributiva...... cosa devo fare aiuto!
    grazie mille a chiunque mi risponda a presto Valentina
    Se il problema è solo una questione di contributi penso che a mezzo richiesta scritta, qualora la camera cancelli la posizione, è possibile versarli nella gestione artigiani e commercianti. Non credo che l'Inps dovrebbe fare problemi, mi sembra strana la risposta. Provato a chiedere all'Inps la domanda inversa? Cioè sono un autotrasportatore e voglio pagare i contributi, come posso fare?

  3. #3
    falcioni è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    420

    Predefinito

    .... quindi lo cancelli dall'Albo Artigiani perchè non è più attività prevalente quella di movimento terra .......... in quanto diventa tale quella di autotrasporto ..... ma non ha i requisiti ......... ma scusa, se il tuo problema è l'aspetto previdenziale ....... lascia come attività prevalente quella di "movimentazione terra" ....... e iscrivilo alla CCIAA per l'attività di autotrasporto ......

    ??!!

    buon lavoro

  4. #4
    paghevale è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    19

    Arrow

    Grazie mille per le preziose rispose,
    io ne ho fatto tesoro e ho provato a richiamare l'inps che però purtoppo mi ha dato la solita risposta e cioè che loro nn possono iscrivere negli artigiani perchè è la commissione della camera di commercio che effettua l'iscrizione quindi loro nn possono fare nulla........
    per quanto riguarda la risposta di Mauri, ti ringrazio tanto e mi hai rincuorato perchp anche io avevo pensato di comportaermi in quel modo..... cioè lasciarlo come attività principale il movimento terra (artigiano) e mettere come secondaria il trasporto (non artigiano) .... e penso proprio di agire così.... spero solo non ci siano problemi successivi durante la dichiarazione anche perchè lui fatturerà molto come autotrasporto e meno come movimento terra..... seconso voi ci saranno problemi?
    grazie ancora tantissimo a chiuque mi dia il suo aiuto
    ciao valentina

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-07-13, 11:49 PM
  2. artigiano edile autonomo e regolarità contributiva
    Di Stefinomade74 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25-09-12, 02:47 PM
  3. Ingegnere diventa artigiano o commerciante? SOS
    Di pinco79 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-01-12, 01:58 PM
  4. Requisiti Artigiano
    Di lucamarabese nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-06-11, 11:06 AM
  5. artigiano che diventa collaboratore in impresa familiare
    Di marinoluca77 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-02-08, 12:35 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15