Io ho un CO.CO.PRO. che si reitera da oltre un anno.
- Mi Ŕ parso di capire che i contributi versati con questa formula contrattuale sono del 24 %; contro i 32% dei contributi versati con un contratto a tempo indeterminato. Giusto?
Ora la domanda Ŕ: mi consigliate di integrare -a mie spese- quel gap (32% - 24%) ai fini pensionistici??
- Avevo letto che con questo tipo di contratto addirittura Ŕ inutile versare i contributi, essendo molto bassa la quota. E' vero?
- Ho letto inoltre che per poter versare i contributi ai fini pensionistici, Ŕ necessario avere un co.co.pro. e versare i contributi per almeno 5 anni. E' veroanche questo?

Grazie.