Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: DIPENDENTE e P. IVA INPS ?

  1. #1
    DXTTNEMESI è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    1

    Predefinito DIPENDENTE e P. IVA INPS ?

    Sono dipendente presso azienda metalmeccanica a tempo indeterminato full time.
    Vorrei aprire P. IVA in tutt'altro settore ( informatica ). Prevedo un giro di affari sui 20.000 euro ed il lavoro che andrei a svolgere è di procurare clienti e quindi non basta essere inquadrato come consulente ma dovrei fare un impresa con i relativi codici di intermediazione. Vorrei fare P. IVA come impresa nel regime dei minimi.

    Pongo le seguenti domande :

    1 - Sono obbligato a pagare 2800 euro di INPS annuali a rate oppure posso aderire con la gestione separata e pagare quindi l'INPS sul fatturato ?

    2 - Vi sono obblighi verso il mio attuale datore di lavoro ? ( sono obbligato a comunicarlo dell'apertura di P. IVA o posso farne a meno ? )

    3 - Se per caso l'azienda dovesse dirmi che tra 1 mese ad esempio dovrei andare in cassa di integrazione ed io chiudo prima l'attivita' posso beneficiarne oppure come criterio vedono se ho avuto altri lavori dall'inizio dell'anno ?

    4 - Se avete altre considerazioni in meriton ben vengano


    grazie a chi mi rispondera' perchè tutti hanno pareri diversi in merito e nn capisco niente.

  2. #2
    meccanico è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    191

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da DXTTNEMESI Visualizza Messaggio
    Sono dipendente presso azienda metalmeccanica a tempo indeterminato full time.
    Vorrei aprire P. IVA in tutt'altro settore ( informatica ). Prevedo un giro di affari sui 20.000 euro ed il lavoro che andrei a svolgere è di procurare clienti e quindi non basta essere inquadrato come consulente ma dovrei fare un impresa con i relativi codici di intermediazione. Vorrei fare P. IVA come impresa nel regime dei minimi.

    Pongo le seguenti domande :

    1 - Sono obbligato a pagare 2800 euro di INPS annuali a rate oppure posso aderire con la gestione separata e pagare quindi l'INPS sul fatturato ?

    2 - Vi sono obblighi verso il mio attuale datore di lavoro ? ( sono obbligato a comunicarlo dell'apertura di P. IVA o posso farne a meno ? )

    3 - Se per caso l'azienda dovesse dirmi che tra 1 mese ad esempio dovrei andare in cassa di integrazione ed io chiudo prima l'attivita' posso beneficiarne oppure come criterio vedono se ho avuto altri lavori dall'inizio dell'anno ?

    4 - Se avete altre considerazioni in meriton ben vengano


    grazie a chi mi rispondera' perchè tutti hanno pareri diversi in merito e nn capisco niente.
    Devi comunque pagarle perché si tratta di contributi INPS in gestione separata (e non ti conviene);

    Essendo lavoratore subordinato hai effettuate le ritenute INPS (l'8,2% circa del lordo) nella gestione FPD; per l'INPS il problema non esiste essendo le 2 gestioni separate ma gli oneri a tuo carico sono altissimi.

    Devi accertarti che il tuo contratto di lavoro non escluda questa ipotesi e cioe' di svolgere una libera professione (se lo e') oppure di fare impresa (anche se non concorrente potrebbe non accettarlo).
    Non puoi usufruire della CIGS se nella tua impresa (partita iva) sei lavorante, e lo sei mi sembra di capire!
    A conti fatti quando farai il 730 anche se troverai un commercialista ultravalido non ti converra' intraprendere l'attivita' autonoma in parallelo a quella da subordinato e in piu', consiglio spassionato, se dovessi trovarti a dover o voler scegliere quale lavoro tenerti dovresti optare per il lavoro subordinato visto che parli di 20.000 euro annui di volume (peraltro previsti...).
    Nell'esperienza personale te lo sconsiglio sia a livello retributivo che contributivo; salasso irpef che ti abbatte sia il margine che la retribuzione e poi, mi ripeto, accertati che l'azienda per la quale lavori sia consenziente.
    Per quanto riguarda la CIGS invece ci sono novita'... se ti tieni il posto di lavoro subordinato e entri in CIGS, poi in mobilita' hai degli incentivi enormi ad intraprendere un'attivita' autonoma ma questo solo nell'eventualita'.
    Devi valutare tu ma io te lo sconsiglio soprattutto di questi tempi.

Discussioni Simili

  1. INPS da dipendente a socio di srl
    Di siriusblack nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-07-12, 04:36 PM
  2. Inps lavoro dipendente e P.I.
    Di missy74 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-05-12, 04:18 PM
  3. psicologo dipendente inps
    Di studiocontabileab nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-11-10, 12:44 PM
  4. gestione separata inps e dipendente
    Di tango1966 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-06-10, 06:49 AM
  5. contributi inps lavoratore dipendente
    Di pfad nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-09-09, 05:59 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15