Buongiorno amici del forum,
ho un cliente dipendente (preposto) di una societÓ estera (Unione Europea) con sede secondaria in Italia (hanno un codice fiscale italiano!).
Al mio cliente vengono fatte delle buste paga da dove si evince che la SocietÓ non Ŕ iscritta all'INAIL e non opera le ritenute dell'IRPEF (sostengono di non essere sostituti d'imposta in quanto proprio societÓ estera).
Sono, per˛, iscritti all'INPS e la pagano regolamente.
Non pagano l'ENASARCO per i rappresentanti che lavorano per loro (in Italia).
Per voi questo comportamento Ŕ corretto o stanno sbagliando su tutta la linea?
Vi ringrazio