Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: pubblici esercizi: lavoro notturno e lavoro minorile

  1. #11
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gattone0_0 Visualizza Messaggio
    Ciao ,è lavoro notturno dalle 22 alle 6 del giorno successivo.Io ho lavorato come impiegato con mansioni di portiere di notte e mi applicavano questi orari .Naturalmente è facile trovare riscontro su internet.Purtroppo molti consulenti o commercialisti applicano limiti differenti.

    lavoro notturno dalle 22 alle 6 s'intende orario continuativo o no?

  2. #12
    gattone0_0 è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    80

    Predefinito pubblici esercizi: lavoro notturno e lavoro minorile

    Ciao, non credo che debba essere continuativo se per continuativo intendi lavorare 8 ore di seguito.Io lavoravo dalle 23 alle 7 e mi riconoscevano solo 7 ore.Penso che se lavori dalle 22 alle 1 ti dovrebbero riconoscere solo 3 ore.

  3. #13
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gattone0_0 Visualizza Messaggio
    Ciao ,è lavoro notturno dalle 22 alle 6 del giorno successivo.Io ho lavorato come impiegato con mansioni di portiere di notte e mi applicavano questi orari .Naturalmente è facile trovare riscontro su internet.Purtroppo molti consulenti o commercialisti applicano limiti differenti.
    Per i pubblici esercizi è 23:00-06:00.


    Dal CCNL, art. 309: a decorrere dal 1° luglio 2001, per i lavoratori notturni, così come individuati dal comma 1 dell'articolo 110, le maggiorazioni per lavoro notturno previste dall'articolo 308 sono applicate per le ore di lavoro notturno svolte dalle ore 23:00 alle ore 6:00 del mattino.

  4. #14
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Studium Visualizza Messaggio
    Per i pubblici esercizi è 23:00-06:00.


    Dal CCNL, art. 309: a decorrere dal 1° luglio 2001, per i lavoratori notturni, così come individuati dal comma 1 dell'articolo 110, le maggiorazioni per lavoro notturno previste dall'articolo 308 sono applicate per le ore di lavoro notturno svolte dalle ore 23:00 alle ore 6:00 del mattino.

    scusami se un dipendente (maggiorenne) lavora dalle 20 alle 24, devo corrispondergli 1H di lavoro notturno (ossia qualla dalle 23 alle 24)?

  5. #15
    dotcom è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    425

    Predefinito

    Il ccnl pubblici esercizi prevede che “Le ore di lavoro notturno svolto dalle ore ventiquattro alle ore sei verranno retribuite con la retribuzione oraria maggiorata del 25 per cento
    Il periodo notturno comprende l’intervallo tra le ore 23:00 e le ore 6:00 del mattino.
    A decorrere dal 1° luglio 2001, per i lavoratori notturni, così come individuati dal comma 1 dell’articolo 101, le maggiorazioni per lavoro notturno previste dall’articolo 288 sono applicate per le ore di lavoro notturno svolte dalle ore 23:00 alle ore 6:00 del mattino.

    È considerato inoltre lavoratore notturno colui che svolge almeno tre ore nel periodo notturno.

    Se un lavoratore lavora per più di tre ore durante il periodo notturno , essendo considerato lavoratore notturno, ha diritto alla maggiorazione per tutte le ore svolte dalle 23 alle 6.
    Se invece un lavoratore lavora fino alle 24 oppure fino all’1 non essendo considerato lavoratore notturno ha diritto alla maggiorazione per le ore di lavoro notturno svolte dalle 24 alle 6.
    Questa è la mia interpretazione ma mi piacerebbe avere qualche conferma.

  6. #16
    dotcom è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    425

    Predefinito

    per quanto riguarda la visita preassuntiva alla asl continuano a dirmi che fanno solo quelle per gli apprendisti minori e che la visita al minore non apprendista la deve fare il medico competente (visto che in tutte le aziende deve essere nominato). una pizzeria "per il microclima, la movimentazione dei piatti e delle casse di birra" deve avere per forza il medico competente? è possibile?

  7. #17
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    condivido la tua interpretazione dot x quanto riguarda il lavoro notturno, per la visita medica visto che l'asl te la rifiuta prova a contattare il medico di famiglia, spero che lui ti risolva questa situazione al più presto... L'anno scorso io ho fatto fare una visita ad un minorenne ma non era per il contratto di apprendistato, la legislazione cambia in base alla regione (prima della manovra d'estate per&#242... buon lavoro
    Ultima modifica di jemar; 29-05-09 alle 01:09 PM

  8. #18
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jemar Visualizza Messaggio
    scusami se un dipendente (maggiorenne) lavora dalle 20 alle 24, devo corrispondergli 1H di lavoro notturno (ossia qualla dalle 23 alle 24)?
    Ti dirò: non mi è chiaro

    Proviamo, come sempre:

    1. CCNL, art. 110 comma 1: A decorrere dal 1° luglio 2001, esclusivamente ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 26 novembre 1999, n. 532 e successive modifiche ed integrazioni, il periodo notturno, è quello specificato per ciascun comparto nella parte speciale del presente Contratto agli articoli 217, 272, 309, 404.

    2. comparto pubblici esercizi del CCNL, art. 309: a decorrere dal 1° luglio 2001, per i lavoratori notturni, così come individuati dal comma 1 dell'articolo 110, le maggiorazioni per lavoro notturno previste dall'articolo 308 (+25&#37 sono applicate per le ore di lavoro notturno svolte dalle ore 23:00 alle ore 6:00 del mattino


    3. il punto 1. richiamava il D.Lgs. 532 del 1999, che così recita all'art. 2:
    Art. 2
    Definizioni
    1. Agli effetti delle disposizioni di cui al presente decreto si intende per:
    a) lavoro notturno: l'attivita' svolta nel corso di un periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l'intervallo fra la mezzanotte e le cinque del mattino;
    b) lavoratore notturno:
    1) qualsiasi lavoratore che durante il periodo notturno svolga, in via non eccezionale, almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero;
    2) qualsiasi lavoratore che svolga, in via non eccezionale, durante il periodo notturno almeno una parte del suo orario di lavoro normale secondo le norme definite dal contratto collettivo nazionale di lavoro. In difetto di disciplina collettiva e' considerato lavoratore notturno qualsiasi lavoratore che svolga lavoro notturno per un minimo di ottanta giorni lavorativi all'anno; il suddetto limite minimo e' riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale.

    Tirando le somme, credo:

    1. l'art. 110 del CCNL dice che è dettata una disciplina per ogni comparto in funzione del D.Lgs. 532/99;

    2. l'art. 309 del CCNL dice che si applica la maggiorazione ai lavoratori individuati dall'art. 110;

    3. il D.Lgs 532/99 e succ. modificazioni, dice che lavoratore notturno è chi svolge almeno 3 ore del proprio lavoro durante il periodo notturno.

    Quindi, se non lavori almeno 3 ore di notte, non sei lavoratore notturno e non hai diritto alla maggiorazione?

    Chi dirime la questione?

  9. #19
    gattone0_0 è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    80

    Predefinito pubblici esercizi: lavoro notturno e lavoro minorile

    In questa sede interessa evidenziare quanto chiarito dalla circolare circa il lavoro notturno laddove il D.Lgs. 66/2003 ha provveduto a riordinare e razionalizzare questa tipologia di lavoro, già disciplinata dal D.Lgs. 26 novembre 1999, n. 532.
    Definito che il lavoro notturno è quello prestato in un periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino (quindi, in orario tra le 24 e le 7, ovvero tra le 23 e le 6, ovvero tra le 22 e le 5), lavoratore notturno è chi svolge, durante il periodo notturno, almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero impiegato in modo normale e, in assenza di disciplina collettiva, è considerato lavoratore notturno qualsiasi lavoratore che svolga, durante il periodo notturno, almeno una parte del suo tempo di lavoro giornaliero per un minimo di 80 giorni lavorativi all'anno (limite riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale).
    Bisogno poi vedere il nuovo ccnl alberghi o pubblici esercizi.Chi prevale non lo so.Ciao

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2

Discussioni Simili

  1. lavoro straordinario pubblici esercizi
    Di pollon80 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-11-12, 12:15 PM
  2. lavoro minorile, aiuto!!!
    Di DAFNE1982 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-09-11, 04:36 PM
  3. Lavoro minorile
    Di solero09 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-12-10, 08:56 AM
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-11-10, 11:13 AM
  5. lavoro a chiamata nei pubblici esercizi
    Di conslavoro nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-12-09, 01:22 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15