Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Rimborso Spese Praticanti Deducibile?

  1. #1
    mr burns è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    27

    Predefinito Rimborso Spese Praticanti Deducibile?

    ciao a tutti, ho cambiato studio...finalmente, e quì mi danno un rimborso spese, ora insieme ai miei colleghi praticanti, ci chiedevamo se i nostri rimborsi spese comportano una deduzione per lo studio, se si come fare?
    ps:ho fatto un giro sul forum ma nn ho trovato nulla di esaustivo.
    grazie come sempre

  2. #2
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Auguri per il nuovo lavoro.

    Il tutto dipende dagli accordi che avete.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  3. #3
    mr burns è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    27

    Predefinito

    bhè se ci sono sgravi fiscali per lui io ne sarei contento...cmq spero di concludere quì il mio tirocinio, un'altro anno e mezzo

  4. #4
    falcioni è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    420

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mr burns Visualizza Messaggio
    ciao a tutti, ho cambiato studio...finalmente, e quì mi danno un rimborso spese, ora insieme ai miei colleghi praticanti, ci chiedevamo se i nostri rimborsi spese comportano una deduzione per lo studio, se si come fare?
    ps:ho fatto un giro sul forum ma nn ho trovato nulla di esaustivo.
    grazie come sempre
    assolutamente si. E' un reddito assimilato al lavoro dipendente (art.50 TUIR), soggetto alla tassazione del lavoro dipendente (art.52 TUIR), con le ritenute e detrazioni sempre del lavoro dipendente

    sei della materia quando fai presto a rimediare le disposizioni

    saluti

  5. #5
    mr burns è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    27

    Predefinito

    si io ho letto l'articolo, però girando un pò ho letto pure di equiparazione ai co.co.co, oppure borse di studio e cose del genere, quindi mi chiedevo se c'era qualcuno che adottava realmente una di queste opzioni...

  6. #6
    falcioni è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    420

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mr burns Visualizza Messaggio
    si io ho letto l'articolo, però girando un pò ho letto pure di equiparazione ai co.co.co, oppure borse di studio e cose del genere, quindi mi chiedevo se c'era qualcuno che adottava realmente una di queste opzioni...
    infatti i riferimenti normativi che ho indicato sono proprio per le situazioni che indichi.
    Per la seconda domanda ............ io utilizzo questo sistema fiscale da un tot ...............

    saluti

  7. #7
    fabrizio è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,141

    Predefinito

    Sono definiti borse di studio, assimilati a redditi da lavoro dipendente, e dunque tassabili come tali in capo al praticante e deducibili per il dominus. Andranno applicate le ritenute irpef ma non Inps in quanto per espressa disposizione normativa i praticanti non sono soggetti a copertura previdenziale.
    Saluti
    Fabrizio Maimone
    Dottore Commercialista
    Revisore Legale

    www.studiomaimone.com

  8. #8
    sabrinallt è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    619

    Predefinito

    scusate ma se figurano come RIMBORSI di spese sostenute secondo me non dovrebbero fare reddito per il praticante, mentre potrebbero essere deducibili per il dominus...
    in effetti quando registro le fatture emesse dagli avvocati questi separano le voci dei ricavi indicando i rimborsi spese e su quelli non calcolano la ritenuta...
    forse sbaglio...ma un senso cs l'ha se si tratta della restituzione di un costo sostenuto...o se vogliono farlo passare per quello...

    forse sbaglio? ditemi voi.

    ciao

  9. #9
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Non fanno reddito se sono spese sostenute in carico al cliente, se le sostiene il professionista fanno reddito in quanto le ha gestite come costo in precedenza.

    In questo caso comunque credo che non stiamo parlando di un rimborso spese nel senso tecnico della parola, ma di un compenso che riceve il praticante. Nel caso secondo me potreste scegliere tra 3 alternative: o il praticante prende partita IVA e fattura con questa, o il dominus (termine a dir poco orribile, sembra di essere nel medioevo!) lo assume con un contratto di dipendenza la cui natura la vedete tra le parti, oppure (e questa è la soluzione che mi piace di più) viene considerato un rapporto non oneroso e il praticante verrà retribuito solamente per alcune prestazioni occasionali che svolgerà esternamente al suo incarico.

    Buon lavoro, collega
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  10. #10
    stefy88 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    2

    Predefinito

    ciao a tutti..sono una praticante e il commercialista mi eroga ogni mese uno " stipendio" a titolo di borsa di studio..(tramite AB) un costo che in sede di dichiarazione lui si scarica totalmente..ma ho letto nei vostri post precedenti che si tratta sempre di un reddito assimilato al lavoro dipendente (art.50 TUIR), soggetto alla tassazione del lavoro dipendente (art.52 TUIR), con le ritenute e detrazioni sempre del lavoro dipendente, ma nel mio caso questo a quanto pare non avviene.
    Per quanto riguarda me, non superando la soglia degli 8.000 € non ho mai dichiarato questi rimborsi..ma, a partire dal prossimo anno dovrò farlo perchè tale soglia la supero..(per via di un aumento ricevuto).
    Se è un reddito assimilato al lavoro dipend come mai nel mio studio non è soggetto a ritenuta ma viene solo considerato un costo che il mio dominus poi in sede di dichiarazione si scarica totalmente?ed io come mi devo comportare?grazie per la vostra disponibilità

Discussioni Simili

  1. Perdita fiscale deducibile o non deducibile
    Di anakin82 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-08-11, 02:35 PM
  2. Praticanti apprendisti... ma per gli ex praticanti?
    Di axe81t1 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-08-11, 04:29 PM
  3. Tariffa praticanti
    Di ghenesh nel forum Altri argomenti
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-07-08, 01:56 PM
  4. tassa praticanti
    Di StefanoPadova nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 27-03-08, 05:12 PM
  5. Costo deducibile/non deducibile
    Di sisino nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-02-08, 01:47 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15