Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: 407/90: una questione abituale non del tutto definita

  1. #1
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito 407/90: una questione abituale non del tutto definita

    Dato un lavoratore che abbia il requisito dei 24 mesi di disoccupazione, si faccia la seguente ipotesi: assunzione a tempo determinato, fine del contratto e poi riassunzione a tempo indeterminato.

    Se alla scadenza del contratto a tempo determinato il lavoratore ha ancora i suoi almeno 24 mesi di disoccupazione (non ha superato gli 8.000,00 euro annui di reddito), si presenta regolarmente al centro per l'impiego a rendere la dichiarazione di disponibilità, poi lo si riassume subito dopo a tempo indeterminato, le agevolazioni spettano per questa seconda assunzione? A rigor di logica sì:

    1. il lavoratore ha il requisito, certificabile dal CPI, di almeno 24 mesi;

    2. l'azienda non l'ha mai licenziato o sospeso;

    3. non c'è stata trasformazione da determinato a indeterminato (espressamente non agevolabile), ma due contratti ben distinti.

    Sento e leggo dire di sì da molti, ma vorrei capire se esistono riferimenti più "concreti" e/o esperienze in merito

  2. #2
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    ciao.... puoi procedere con l'assunzione usufruendo della legge 407/90 accertati ovviamente che il lavoratore si sia riscritto al Centro per l'Impiego in data sucessiva all'ultimo rapporto di lavoro....

    Istituto Nazionale della Previdenza Sociale
    Messaggio numero 20607 del 30-5-2005.htm

    Direzione Centrale

    delle Entrate Contributive
    Roma, 30-5-2005

    Messaggio n. 20607

    OGGETTO:


    Ritrasmissione messaggio n. 20399 del 27-5-2005 avente ad oggetto: Assunzioni agevolate ex lege n. 407/1990 e obbligo di riassunzione ex art. 6, c. 4 del D.lgs n. 297/2002.

    Si ritrasmette il testo del messaggio n. 20399 del 27-5-2005 che, al quartultimo capoverso, conteneva un errore di trascrizione.

    L’articolo 8, c. 9 della legge n. 407/1990, come noto, prevede la concessione di taluni incentivi in favore di tutti i privati datori di lavoro e degli Enti pubblici economici, in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati da almeno ventiquattro mesi ovvero sospesi dal lavoro e beneficiari del trattamento straordinario di integrazione salariale da un periodo uguale a quello suddetto.

    Ai fini dell’accesso alle agevolazioni contributive il legislatore, ha previsto due ordini di requisiti, che devono essere posseduti rispettivamente dai lavoratori e dai datori di lavoro:

    - i lavoratori devono essere disoccupati da almeno 24 mesi o sospesi dal lavoro e beneficiari di trattamento CIGS dallo stesso periodo.

    - i datori di lavoro non devono assumere in sostituzione di lavoratori per qualsiasi causa licenziati o sospesi.

    Fra questi ultimi non sono compresi quelli che si dimettono e quelli assunti a termine, i cui contratti si risolvono alla prevista scadenza.

    La norma non precisa quale sia l’arco temporale di riferimento ai fini dell’eventuale sostituzione.

    D’intesa con il Ministero del Lavoro si era, quindi, ritenuto che esso dovesse essere rapportato ai dodici mesi immediatamente precedenti, in considerazione, anche, delle disposizioni in materia di riduzioni o sospensioni di personale di cui all’articolo 15, c. 6 della legge n. 264/1949.

    Tale ultima disposizione, tuttavia, è stata successivamente modificata dall’articolo 6, c. 4 del D.lgs. n. 297/2002, che ha provveduto a dimezzare il termine annuale.

    Conseguentemente, il Ministero del Lavoro ha di recente manifestato il proprio orientamento di rivedere il criterio sinora seguito nella prassi amministrativa, adeguandolo al vigente termine di sei mesi, previsto in materia di riduzione del personale successivamente all’entrata in vigore del D.lgs n. 297/2002.

    In conformità, quindi, con gli indirizzi ministeriali, si ritiene possibile ammettere alle agevolazioni contributive in argomento i datori di lavoro che procedano alle relative assunzioni di personale una volta decorsi sei mesi dalla cessazione dei precedenti rapporti di lavoro.

    Resta confermato, ovviamente, il rispetto delle altre condizioni di accesso.

    Al riguardo appare utile ribadire che, in _base_ alla lettera della norma, l'assunzione deve essere a tempo indeterminato (anche part time) sin dall’origine.

    Come peraltro già affermato nel Messaggio n. 19018 del 7 dicembre 1999, la fattispecie dell'assunzione con contratto a tempo determinato e successiva trasformazione a tempo indeterminato del rapporto, infatti, mentre trova espressa disciplina nella legge n. 223/1991, non è contemplata dalla legge n. 407/1990.


    Buon lavoro

  3. #3
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jemar Visualizza Messaggio
    ciao.... puoi procedere con l'assunzione usufruendo della legge 407/90 accertati ovviamente che il lavoratore si sia riscritto al Centro per l'Impiego in data sucessiva all'ultimo rapporto di lavoro....

    Istituto Nazionale della Previdenza Sociale
    Messaggio numero 20607 del 30-5-2005.htm

    Direzione Centrale

    delle Entrate Contributive
    Roma, 30-5-2005

    Messaggio n. 20607

    OGGETTO:


    Ritrasmissione messaggio n. 20399 del 27-5-2005 avente ad oggetto: Assunzioni agevolate ex lege n. 407/1990 e obbligo di riassunzione ex art. 6, c. 4 del D.lgs n. 297/2002.

    Si ritrasmette il testo del messaggio n. 20399 del 27-5-2005 che, al quartultimo capoverso, conteneva un errore di trascrizione.

    L’articolo 8, c. 9 della legge n. 407/1990, come noto, prevede la concessione di taluni incentivi in favore di tutti i privati datori di lavoro e degli Enti pubblici economici, in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati da almeno ventiquattro mesi ovvero sospesi dal lavoro e beneficiari del trattamento straordinario di integrazione salariale da un periodo uguale a quello suddetto.

    Ai fini dell’accesso alle agevolazioni contributive il legislatore, ha previsto due ordini di requisiti, che devono essere posseduti rispettivamente dai lavoratori e dai datori di lavoro:

    - i lavoratori devono essere disoccupati da almeno 24 mesi o sospesi dal lavoro e beneficiari di trattamento CIGS dallo stesso periodo.

    - i datori di lavoro non devono assumere in sostituzione di lavoratori per qualsiasi causa licenziati o sospesi.

    Fra questi ultimi non sono compresi quelli che si dimettono e quelli assunti a termine, i cui contratti si risolvono alla prevista scadenza.

    La norma non precisa quale sia l’arco temporale di riferimento ai fini dell’eventuale sostituzione.

    D’intesa con il Ministero del Lavoro si era, quindi, ritenuto che esso dovesse essere rapportato ai dodici mesi immediatamente precedenti, in considerazione, anche, delle disposizioni in materia di riduzioni o sospensioni di personale di cui all’articolo 15, c. 6 della legge n. 264/1949.

    Tale ultima disposizione, tuttavia, è stata successivamente modificata dall’articolo 6, c. 4 del D.lgs. n. 297/2002, che ha provveduto a dimezzare il termine annuale.

    Conseguentemente, il Ministero del Lavoro ha di recente manifestato il proprio orientamento di rivedere il criterio sinora seguito nella prassi amministrativa, adeguandolo al vigente termine di sei mesi, previsto in materia di riduzione del personale successivamente all’entrata in vigore del D.lgs n. 297/2002.

    In conformità, quindi, con gli indirizzi ministeriali, si ritiene possibile ammettere alle agevolazioni contributive in argomento i datori di lavoro che procedano alle relative assunzioni di personale una volta decorsi sei mesi dalla cessazione dei precedenti rapporti di lavoro.

    Resta confermato, ovviamente, il rispetto delle altre condizioni di accesso.

    Al riguardo appare utile ribadire che, in _base_ alla lettera della norma, l'assunzione deve essere a tempo indeterminato (anche part time) sin dall’origine.

    Come peraltro già affermato nel Messaggio n. 19018 del 7 dicembre 1999, la fattispecie dell'assunzione con contratto a tempo determinato e successiva trasformazione a tempo indeterminato del rapporto, infatti, mentre trova espressa disciplina nella legge n. 223/1991, non è contemplata dalla legge n. 407/1990.


    Buon lavoro
    Ciao Jemar. Però, dov'è che dice che una stessa azienda può assumere un lavoratore a tempo determinato e poi riassumerlo subito dopo a tempo indeterminato?


    Oltretutto avrei un altro quesito, di cui mi sovviene adesso:

    se lo assumo oggi a tempo determinato fino, ad esempio, al 20 febbraio 2010 e il 21 febbraio va al CPI, una volta che io intenda assumerlo con la 407/90 sorgerebbe, forse, un problema ulteriore: il CPI, visto che lui avrebbe lavorato a gennaio e febbraio, non andrebbe a chiedergli anche il reddito "futuro" (post-assunzione a tempo indeterminato) del 2010, fino a dicembre? (cioè: se non lavori hai i requisiti di almeno 24 mesi e stop. Se lavori mantieni i requisiti solo se non superi il reddito di 8.000,00 euro, e quindi, anche se lavori un solo giorno, bisogna tenere conto dell'intero reddito annuale). A quel punto, visto che sarebbe intenzione del mio cliente assumerlo a tempo pieno, gli 8.000,00 sarebbero superati di sicuro e la 407/90 persa e inutilizzabile. Cosa sbaglio?

  4. #4
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

  5. #5
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jemar Visualizza Messaggio
    Dunque, per estensione, io assumo a tempo determinato una persona. Questa non raggiunge gli 8.000,00 di reddito e la riassumo a tempo indeterminato con la 407/90.

    Fin qui ci siamo.

    Ma c'è l'altro problema non risolto però, di cui parlavo prima. Dice la Legge e con essa il Ministero: "lo stato di disoccupazione si conserva a seguito di svolgimento di attività lavorativa tale da assicurare un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione fiscale".

    Tale requisito, arguisco, non puoi verificarlo su un singolo rapporto di lavoro, essendo un reddito annuale. Dunque se lavoro un mese, per esempio gennaio, poi dovrò aspettare tutto l'anno per vedere il reddito e capire se avevo conservato lo status di disoccupato, o sbaglio?

  6. #6
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Studium Visualizza Messaggio
    Dunque, per estensione, io assumo a tempo determinato una persona. Questa non raggiunge gli 8.000,00 di reddito e la riassumo a tempo indeterminato con la 407/90
    Convengo

    Citazione Originariamente Scritto da Studium Visualizza Messaggio
    Ma c'è l'altro problema non risolto però, di cui parlavo prima. Dice la Legge e con essa il Ministero: "lo stato di disoccupazione si conserva a seguito di svolgimento di attività lavorativa tale da assicurare un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione fiscale". Tale requisito, arguisco, non puoi verificarlo su un singolo rapporto di lavoro, essendo un reddito annuale. Dunque se lavoro un mese, per esempio gennaio, poi dovrò aspettare tutto l'anno per vedere il reddito e capire se avevo conservato lo status di disoccupato, o sbaglio
    E' vero che si parla di reddito annuale ma nel momento in cui ci si reca al Centro per l'Impiego per iscriversi o controllare se si è ancora nella condizione di disoccupato (e quindi verificare o aggiornare la propria l'anzianità di iscrizione) si dichiara il reddito percepito fino a quel momento. Gioco forza se in un momento successivo dovessero cambiare le condizioni preeesistenti l'anzianità si potrebbe perdere.
    Faccio un esempio.
    Assunto part time il 4 aprile 09 licenziato il primo giugno 09 vado al collocamento dichiaro un reddito (da ultima busta paga) di € 3000, conservo l'anzianità di iscrizione al collocamento e mi rilasciano la scheda anagrafica con un tot di mesi di iscrizione;
    Se vengo assunto nuovamente e poi licenziato mi reco al CIP e dichiaro i redditi del primo lavoro e quello del secondo, in base alla nuova situazione reddituale ed i mesi si verifica se l'anzianità precedente si è conservata o si è persa.
    Se il tuo dubbio è sorto vedendo una scheda anagrafica con una "vecchia data" e non sapevi se usufruire della 407/90 ti consiglio di farla aggiornare prima di procedere all'assunzione con agevolazione.

    buon lavoro

  7. #7
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jemar Visualizza Messaggio
    Assunto part time il 4 aprile 09 licenziato il primo giugno 09 vado al collocamento dichiaro un reddito (da ultima busta paga) di € 3000, conservo l'anzianità di iscrizione al collocamento e mi rilasciano la scheda anagrafica con un tot di mesi di iscrizione;
    Se vengo assunto nuovamente e poi licenziato mi reco al CIP e dichiaro i redditi del primo lavoro e quello del secondo, in base alla nuova situazione reddituale ed i mesi si verifica se l'anzianità precedente si è conservata o si è persa.
    Se il tuo dubbio è sorto vedendo una scheda anagrafica con una "vecchia data" e non sapevi se usufruire della 407/90 ti consiglio di farla aggiornare prima di procedere all'assunzione con agevolazione.

    buon lavoro
    No. Il mio dubbio mi è venuto dopo che un Centro per l'Impiego ha chiesto, ad un lavoratore che aveva lavorato da gennaio a maggio, da assumere nuovamente a settembre con 407/90, non solo il reddito gennaio-maggio, com'è ovvio, ma anche il reddito - in proiezione - settembre-dicembre.

  8. #8
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Studium Visualizza Messaggio
    No. Il mio dubbio mi è venuto dopo che un Centro per l'Impiego ha chiesto, ad un lavoratore che aveva lavorato da gennaio a maggio, da assumere nuovamente a settembre con 407/90, non solo il reddito gennaio-maggio, com'è ovvio, ma anche il reddito - in proiezione - settembre-dicembre.
    Mi viene in mente una battuta ma le leggi sono belle perchè varie?? Scusami... Dalle mie parti il reddito futuro non viene richiesto, a pensarci è assurdo come può un dipendente anche di media istruzione individuare l'importo presunto che percepirà nei mesi successivi???

  9. #9
    Studium è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    818

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jemar Visualizza Messaggio
    Mi viene in mente una battuta ma le leggi sono belle perchè varie?? Scusami... Dalle mie parti il reddito futuro non viene richiesto, a pensarci è assurdo come può un dipendente anche di media istruzione individuare l'importo presunto che percepirà nei mesi successivi???
    Nel mio caso lo hanno chiesto al datore, non al lavoratore...

  10. #10
    jemar è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Studium Visualizza Messaggio
    Nel mio caso lo hanno chiesto al datore, non al lavoratore...
    Assurdoooo

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. l'annosa questione del 4% integrativo...
    Di Stefinomade74 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-08-12, 05:22 PM
  2. Questione microprocessori e intra
    Di RunDLL nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-01-12, 05:07 PM
  3. questione condominiale
    Di cgmtech nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-07-11, 09:01 PM
  4. vorrei un vs parere su questione deontologica
    Di nondormomai nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-09-09, 09:09 AM
  5. Questione di tempi !
    Di ROBERTO5096 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19-11-07, 07:48 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15