Buongiorno;
vorremmo chiedere un consulto riguardo la cassa integrazione straordinaria.
la nostra ditta è composta da 12 dipendenti con contratto del commercio, formata da soci sia pubblici che privati; siccome il bilancio è in negativo l'amministratore ha deciso di mettere in cassa integrazione (se verra' accettata) tre di noi. La scelta è stata fatta non sulla base dell'anzianità lavorativa, ma perchè per queste tre persone non ha trovato lavoro, nonostate fossimo disponibili anche a spostamenti.
- Possiamo far valere l 'anzianita' lavorativa o può decidere di lasciare a casa chi vuole?.
- io sono apprendista dal 01/01/2010 full-time per 4 anni;dal 1° luglio sarò forse in cassa integrazione, ne ho diritto? la mia retribuzione base lorda è di 1258,66.
di quanto sarà la cassa integrazione? e per quanto tempo?
- la mia collega è assunta tempo indeterminato dal 27/09/2004 full-time e come paga base lorda è di 1364,47 e anche lei sarà in cassa integrazione.
di qunto sarà la sua cassa integrazione? e per quanto?
- siccome nella nostra azienda ci sono tre part.time, una sarebbe la terza che rimarrà a casa insieme a noi, volevo sapere se prima di noi full-time dovrebbe lasciare a casa i due part-time rimanenti.
- tutte e tre siamo iscritte ad un sindacato.
La ringraziamo molto e attendiamo fiduciose una sua gentile risposta.
Saluti