Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Estetista

  1. #1
    sera78 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Catania
    Messaggi
    709

    Predefinito Estetista

    Una sas deve aprire un centro estetico, ma nessuno dei soci ha questa qualifica, quindi deve nominare un direttore tecnico il quale ovviamente possiede i requisiti necessari.
    La domanda specifica è:
    si può inquadrare il direttore tecnico con un contratto di associazione in partecipazione o si deve per forza procedere ad una assunzione?
    GRAZIE!

  2. #2
    Ispettore è offline Member
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    108

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sera78 Visualizza Messaggio
    Una sas deve aprire un centro estetico, ma nessuno dei soci ha questa qualifica, quindi deve nominare un direttore tecnico il quale ovviamente possiede i requisiti necessari.
    La domanda specifica è:
    si può inquadrare il direttore tecnico con un contratto di associazione in partecipazione o si deve per forza procedere ad una assunzione?
    GRAZIE!
    A mio parere l'attività di estetista in forma societaria può essere svolta solo se almeno uno dei soci o dei dipendenti ha i requisiti di cui alla legge 1/1990; l? art. 4 della legge citata recita:
    ART. 4.

    1 . LE IMPRESE CHE SVOLGONO L'ATTIVITÀ DI ESTETISTA POSSONO ESSERE ESERCITATE IN FORMA INDIVIDUALE O DI SOCIETÀ, NEI LIMITI DIMENSIONALI E CON I REQUISITI PREVISTI DALLA LEGGE 8 AGOSTO 1985, N. 443 .

    2 . NEL CASO DI IMPRESA ARTIGIANA ESERCITATA IN FORMA DI SOCIETÀ, ANCHE COOPERATIVA, I SOCI ED I DIPENDENTI CHE ESERCITANO PROFESSIONALMENTE L'ATTIVITÀ DI ESTETISTA DEVONO ESSERE IN POSSESSO DELLA QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DI CUI ALL'ARTICOLO 3.

    3 . NELLE IMPRESE DIVERSE DA QUELLE PREVISTE DALLA LEGGE 8 AGOSTO 1985, N. 443, I SOCI ED I DIPENDENTI CHE ESERCITANO PROFESSIONALMENTE L'ATTIVITÀ DI ESTETISTA DEVONO ESSERE COMUNQUE IN POSSESSO DELLA QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DI CUI ALL'ARTICOLO 3.

    4 . LO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITÀ DI ESTETISTA, DOVUNQUE TALE ATTIVITÀ SIA ESERCITATA, IN LUOGO PUBBLICO O PRIVATO, ANCHE A TITOLO GRATUITO, È SUBORDINATO AL POSSESSO DELLA QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DI CUI ALL'ARTICOLO 3.

    5 . L'ATTIVITÀ DI ESTETISTA PUÒ ESSERE SVOLTA PRESSO IL DOMICILIO DELL'ESERCENTE OVVERO PRESSO APPOSITA SEDE DESIGNATA DAL COMMITTENTE IN LOCALI CHE RISPONDANO AI REQUISITI PREVISTI DAL REGOLAMENTO COMUNALE DI CUI ALL'ARTICOLO 5.

    6 . NON È AMMESSO LO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITÀ IN FORMA AMBULANTE O DI POSTEGGIO.

    Stante quanto sopra, ritengo che un contratto di associazione non sia idoneo e che pertanto si debba procedere ad instaurare un rapporto di lavoro subordinato.

Discussioni Simili

  1. Apprendistato estetista
    Di valef nel forum Altri argomenti
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-04-12, 09:19 AM
  2. Estetista e medicinali
    Di ele55176 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 05:45 PM
  3. Attività di estetista
    Di iltributarista nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-04-11, 11:47 AM
  4. privacy per estetista
    Di cris nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-10-10, 11:59 AM
  5. estetista
    Di maupan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-02-07, 12:39 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15