Chiedo scusa, ma poichè di materia previdenziale non capisco nulla, ho un dubbio: un dipendente (non pubblico) in cassa integrazione può svolgere prestazioni di lavoro occasionale? superando i limiti dei 5.000, dovrebbe iscriversi alla previdenza complementare, pur avendo già una posizione come dipendente? e se dovesse aprirsi una partita IVA (sempre rispettando i limiti della non concorrenza) perderebbe qualche diritto? Grazie a chi mi vorrà rispondere