Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 27

Discussione: sto pensando di cambiare studio...

  1. #11
    studiovera è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,065

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 61842 Visualizza Messaggio
    più il tempo passa più mi sembra meglio cambiare studio dove svolgere il praticantato...

    si, qui mi trovo bene...sia con i colleghi che con il dominus...però...

    non faccio abbastanza...
    vado per enti, faccio assunzioni traformazioni proroghe e cessazioni, mi occupo di tutto quello che riguarda i voucher, e sono incaricato di elaborare i prospetti contabili...
    poco altro...fax, mail, telefonate...
    un segretario insomma...

    basta...

    ho visto 1o 2 volte pratiche di vario tipo ma non me le fanno fare...
    buste paga? le vedo...letteralmente: la collega le fa e io sto li vicino e vedo e basta...

    ultimamamente il dominus mi rende più partecipe per quanto rigurada le conciliazioni e mi fa fare ricerche...inutili perchè sa già come procedere alla conciliazione e quindi sono solo per mia formazione...

    il resto del tempo studio o sono a pc...


    ovviamente non sono pagato...


    potrei occupare il tempo mettendo in ordine le carte e altre cosette...ma mi rifiuto perchè non è compito che spetta a me...

    non so che fare... e se poi cado dalla padella alla brace?
    Quando si fa tirocinio penso che gli obiettivi da raggiungere siano due:
    cercare lo studio più prestigioso possibile
    cercare di toccare tutti i punti più significativi della professione
    Entrambi sono difficili da ottenere.
    Voglio dire ci sta il caffè, la pulizia, il tip-tap quando il capo lo richiede, se ho la possibilità di accedere a tutto l'ambaradan dello studio...Altrimenti cambio, perchè il mio obiettivo è fare tirocinio, cioè affiancare al mio studio personale la pratica-fatta-come-si-deve.

  2. #12
    61842 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    659

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Dopo nove mesi non maturi certo esprienza, in nessuno studio.
    Per imparare il lavoro occorre prima studiare: devi sapere e capire quello che fai.
    Non ha senso saper fare una cosa se non capisci il perchè.
    Lo strudio non finisce con il diploma o la laurea, ma continua per sempre: figurati un neoarrivato (sì, sei lì da 9 mesi, ma sei sempre appena arrivato) quanto deve studiare !


    Il titolare dove fai tirocinio (il termine dominus non lo uso perchè mi fa un po' schifo) non sa fare il formatore. Devi saper fare anche il segretario.
    so benissimo che devo studiare, ma la cosa deve andare di pari passo con la formazione pratica...altimenti...e questo non avviene...
    è normale secondo voi che io trovi più stimoli e spunti di studio qui sui forum che in studio?
    non pretendo di gestire tutto da solo perchè ammetto di non essere in grado...ma almeno vorrei partecipare attivamente...per poi corollare quello che faccio con lo studio...
    Ultima modifica di 61842; 19-10-10 alle 09:30 AM

  3. #13
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,059

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 61842 Visualizza Messaggio
    so benissimo che devo studiare, ma la cosa deve andare di pari passo con la formazione pratica...altimenti...e questo non avviene...
    Infatti, non deve avvenire. Sopratutto quando ancora non è passato nemmeno un anno.
    Quando io ho cominciato non mi hanno fatto toccare la contabilità per un bel po'; prima ho studiato, studiato, e studiato. Ho studiato anche casi pratici, ovvio, ma anche le Leggi.
    Quando poi si è passati alla "praticaccia", è stata una passeggiata.

    E non credo che i miei risultati oggi siano completamente scadenti.


    Citazione Originariamente Scritto da 61842 Visualizza Messaggio
    è normale secondo voi che io trovi più stimoli e spunti di studio qui sui forum che in studio?
    Normalissimo. Perchè tu volevi trovare in uno studio i casi che trovi in un forum ?
    L'avessi avuto io un forum dove buttarmi ore e ore quando ho cominciato la professione .........
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  4. #14
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studiovera Visualizza Messaggio
    Quando si fa tirocinio penso che gli obiettivi da raggiungere siano due:
    cercare lo studio più prestigioso possibile
    cercare di toccare tutti i punti più significativi della professione....
    Secondo me, lo studio migliore in cui fare un tirocinio non è il grande studio con 20 tra segretarie e dipendenti, ma lo studio piccolo, in cui si ha la possibilità di seguire tutte le dinamiche della professione. Avendo una visione d'insieme, potrà poi decidere cosa vuol fare da grande.

    Citazione Originariamente Scritto da 61842 Visualizza Messaggio
    ...
    è normale secondo voi che io trovi più stimoli e spunti di studio qui sui forum che in studio?...
    Penso proprio di sì, e non scherzo. Credo che il ruolo del praticante sia non solo infame per chi lo subisce (come sottolinea Danilo, pensare che il titolare dello studio venga chiamato dominus fa venire i brividi, sembra di essere in una piantagine di cotone a metà '800), ma anche difficile da accettare per chi lo chiama. Non capita di rado che il tirocinante sia più preparato del professionista, o almeno più aggiornato, più ambizioso, più sveglio.... e a nessuno piace vedere che l'ultimo arrivato è più capace di te
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  5. #15
    61842 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    659

    Predefinito

    ecco, come se non bastasse nella indecisione ci si mette anche questa:

    un amico di famiglia (commercialista) mi ha riferito che uno studio (uno di quelli abbastanza grosso e datato) ricerca un praticante consulente del lavoro, scopo assunzione e probabilemente anche con rimborso spese in periodo praticantato...

    che faccio?
    richiedo un colloquio?

    se solo sapessi quello che sarà di me quando ritorna la collega in maternità...sicuramente le devo cedere la sua scrivania...ma io dove vado?non c'è altro posto...a parte il bagno

  6. #16
    nicky81 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Asti
    Messaggi
    129

    Predefinito

    io fossi in te proverei a richiedere un colloquio; mal che vada resti dove sei

  7. #17
    61842 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    659

    Predefinito

    già, pensavo anche io...ma cosa dico a questi se per loro vado bene ma io non sono convinto?
    che ci penso?anche se sono io che ho richiesto un colloquio?

    quasi quasi però chiedo all'attuale consulente cosa sarà di me quando torna la collega...

  8. #18
    iltributarista è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    661

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Dopo nove mesi non maturi certo esprienza, in nessuno studio.
    Per imparare il lavoro occorre prima studiare: devi sapere e capire quello che fai.
    Non ha senso saper fare una cosa se non capisci il perchè.
    Lo strudio non finisce con il diploma o la laurea, ma continua per sempre: figurati un neoarrivato (sì, sei lì da 9 mesi, ma sei sempre appena arrivato) quanto deve studiare !



    Il titolare dove fai tirocinio (il termine dominus non lo uso perchè mi fa un po' schifo) non sa fare il formatore. Devi saper fare anche il segretario.
    Mi permetto di dissentire, sebbene parzialmente, caro Danilo.
    Il praticante E', non DOVREBBE ESSERE, l'ombra del professionista che si assume l'incarico della sua "crescita professionale" non il suo segretario, o il suo factotum addetto ai servizi di pulizia o "ricettivi" o anche con funzioni di facchinaggio.
    Secondo la giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione, la causa di un tipico rapporto di praticantato professionale “ è quella di assicurare da parte di un professionista al giovane praticante quelle nozioni indispensabili per l’attuazione, nella prospettiva e nell’ambito di una futura e determinata professione intellettuale, della formazione teorica ricevuta in ambito scolastico”: sono spiacente nel contrraddire qualcuno ... ma non rientra nelle funzioni del praticante altro se non quella di "studiare".
    Altresì, a parziale avallo delle tesi di Danilo e di altri colleghi, ritengo che sia fondamentale che le funzione di segretariato e "d'ordine" in senso stretto vengano svolte ed apprese dato che la logica della gestione organizzativa di uno studio commerciale, o tributario, è parte fondamentale delle cose che bisogna conoscere per condurre poi in proprio l'attività professionale.
    Il praticante deve essere inserito nella struttura con funzioni parallelel a quelle degli altri dipendenti dello studio ma senza sostituirvisi se non nell'esercizio di tutte quelle attività che riguardano la sua crescita professionale.
    Perchè un praticante dovrebbe "ramazzare i pavimenti": cosa c'è di formativo in questo!? Perchè il praticante dovrebbe fare le fotocopie in vece di altro personale e per pratiche a lui non affidate? Perchè deve essere distolto dalla sua attività formativa?
    Un consiglio all'amico particante: anche io ho fatto, come tutti i colleghi del resto, il praticante e come molti di noi mi sono trovato a fare di tutto ... e di tutto ho fatto (purtroppo) ma ricorda una cosa: PRETENDI!
    A prescindere dal tipo di studio che frequenti: PRETENDI di imparare tutto, DECIDI di farti affidare pratiche anche DIFFICILI ... SFRUTTA i sistemi, le banche dati ... i software disponibili, la professionalità e le conoscenze anche dei tuoi colleghi per IMPARARE ... anche senza FARE!
    ROMPI LE oo a tutti e chiedi di SAPERE e di CONOSCERE: alla fine dei tre anni VEDRAI che sarai almeno autosufficiente a gestire piccoli rapporti di clientela anche se ben presto ti accorgerai di AVER SOLO COMINCIATO ad imparare.
    Ma soprattutto ricordati una cosa: che un giorno anche tu avrai un praticante ...
    Ultima modifica di iltributarista; 02-11-10 alle 01:09 PM
    "Le tasse si pagano quando qualcuno ce le chiede, ed è più probabile che lo faccia su quello che si vede." (Raffaello Lupi)

  9. #19
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    90

    Predefinito

    Pensavi forse in quanto praticante di preparare pratiche CIG per 300 operai o fusioni fra società?
    Dal mio punto di vista il periodo di pratica deve essere una palestra formativa a 360 gradi.
    Diventa curioso, fai domande, vai a tutti i convegni, riguardati le pratiche fatte dal professionista..insomma sii invadente!
    Guarda tutto, assorbi tutto e non tirarti MAI indietro. Anche se ti dovesse capitare di cambiare il toner o preparare 200 pratiche del tutto identiche o girare presso gli istituti. In futuro saprai muoverti meglio!
    Fa parte del quotidiano. E serve a sgrezzare parecchi aspetti dell'approccio lavorativo.
    E se hai del tempo libero, fortunato te, studia! Quando l'esame si avvicinerà potresti pentirti di non aver sfruttato il tempo libero.
    Credimi!
    Ultima modifica di Fiabeschi Enrico; 04-11-10 alle 12:31 PM

  10. #20
    61842 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    659

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fiabeschi Enrico Visualizza Messaggio
    Pensavi forse in qunato praticante di preparare pratiche CIG per 300 operai o fusioni fra società?
    non pretendo quello...
    ma farlo con l'assistenza diretta del consulente non sarebbe male...

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Indecisione se cambiare lavoro o no
    Di francescopalo nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 17-01-12, 07:24 PM
  2. Indecisione se cambiare lavoro o no
    Di francescopalo nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-12-11, 09:34 AM
  3. codice ATECO da cambiare?
    Di cugi nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-04-10, 11:04 AM
  4. Elenco clienti e fornitori- tanto per cambiare
    Di Tetsuo nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-04-08, 10:16 AM
  5. Elenco clienti e fornitori- tanto per cambiare
    Di Tetsuo nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-04-08, 10:16 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15