il caso Ŕ il seguente.
Il dipendente Ŕ stato assunto nel 2009 come cuoco.
alla fine dell'ottavo mese, comunica al datore che se ne va con un preavviso di 26 giorni lavorativi (in realtÓ bastavano 15).
il datore mi ha riferito ora che il dipendente gli aveva detto che lasciava l'ultima busta paga come indennitÓ...non so di cosa...penso si stia sbagliando

pochi giorni fa arriva una lettera da parte della cgil tramite cui il dipendente richiede le spettanze che il datore non gli ha versato:
-tfr
-ultima busta paga
-ferie e permessi non utilizzati

il datore dice di avere comunque liquidato tutto per contanti.

non vi sono ricevute di pagamento, nulla...ma il datore dice di avere dei testimoni...e che non vuole assolutamente pagare.

sicuramente si andrÓ in conciliazione...

che ne pensate?