Buongiorno,

lavoro da 2 anni in un'azienda farmaceutica-dermocosmetica (piccola realtà, ma presente a livello nazionale). Sono laureata, ho avuto delle esperienza lavorative altamente formative pregresse e sono stata assunta con la qualifica "Adetto agli studi e alla ricerca", 3° livello del contratto commercio.
In questi 2 anni, le mie mansione sono cambiate, aumentendo notevolmte la mole di lavoro e, sopratutto, le mie responsabilità, svolgendo un lavoro
altamente qualificato, che può essere inquadrato nella mansione di "Product Manager"
Con il mio datore di lavoro, abbiamo concordato il passaggio al 1° livello (che esplicita tale mansione) con un netto di 1.411 € mensili. A suo dire, avrebbe voluto darmi di più, ma si è "nascosto" dietro il fatto che il contratto prevede questo tipo di retribuzione e non può fare nulla. In questo modo non ho più la possibilità di crescere dentro l'azienda.
La mie domanda sono le seguenti:
1. sarebbe possibile stipulare solamente con me una tipologia di contratto differente, come ad esempio il contratto chimico che meglio rappresenterebbe le mie mansioni speciallizzate nel mondo farmaceutico e mi gratificherebbe a livello economico? (sono l'unica a svolgere i miei ruoli, i miei colleghi curano la parte amministrativa e logistica)
2. è prevista (sempre all'interno del contratto commercio) la possibilità di assegni ad personam o contrattazioni personali, che possano aumentare la paga base?

Grazie mille

Cordiali Saluti

Enia