Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: errore datore di lavoro

  1. #1
    arialibera è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    100

    Predefinito errore datore di lavoro

    Un dipendente ha 2 rapporti di lavoro. A luglio 2010 comunica al datore di lavoro principale (sostituto d'imposta) il reddito che ha già percepito con il secondo lavoro fino a quel mese, di modo che se ne tenga conto ai fini di un corretto calcolo delle detrazioni. (il secondo lavoro termina a giugno 2010)
    Il dipendente comunica tutto ciò per iscritto a mezzo fax, come da richiesta del datore di lavoro.
    A fine anno ci rendiamo conto che il datore di lavoro si è "dimenticato" del fax inviatogli e ha tenuto conto solo del proprio rapporto di lavoro.
    Facendo la dichiarazione dei redditi quest'anno, il dipendente si ritrova a pagare una "tombola", come succede sempre in questi casi.
    Ora mi chiedo: se c'è dolo da parte del datore di lavoro e l'errore è dipeso da una sua negligenza il dipendente può avere un risarcimento o pretendere quant'altro?

    Grazie per l'attenzione

  2. #2
    nadir è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    632

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da arialibera Visualizza Messaggio
    Un dipendente ha 2 rapporti di lavoro. A luglio 2010 comunica al datore di lavoro principale (sostituto d'imposta) il reddito che ha già percepito con il secondo lavoro fino a quel mese, di modo che se ne tenga conto ai fini di un corretto calcolo delle detrazioni. (il secondo lavoro termina a giugno 2010)
    Il dipendente comunica tutto ciò per iscritto a mezzo fax, come da richiesta del datore di lavoro.
    A fine anno ci rendiamo conto che il datore di lavoro si è "dimenticato" del fax inviatogli e ha tenuto conto solo del proprio rapporto di lavoro.
    Facendo la dichiarazione dei redditi quest'anno, il dipendente si ritrova a pagare una "tombola", come succede sempre in questi casi.
    Ora mi chiedo: se c'è dolo da parte del datore di lavoro e l'errore è dipeso da una sua negligenza il dipendente può avere un risarcimento o pretendere quant'altro?

    Grazie per l'attenzione
    io tutto questo dolo non lo vedo! L' errore può capitare, il dipendente farà il 730 o l' unico e si metterà a posto.
    La tombola che dovrà pagare, l' avrebbe pagata lo stesso già a conguaglio, anzi la potrà rateizzare, con il 730 poi direttamente in busta paga.
    E' un errore rimediabile, non vedo dolo, la tombola che avrebbe conguagliato l' avrebbe sempre sottratta dal cedolino paga del dipendente, il datore è neutro non ci guadagna.
    Ultima modifica di nadir; 01-04-11 alle 08:45 AM

  3. #3
    arialibera è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    100

    Predefinito

    Sono d'accordo, ma il dipendente ha fatto esplicita richiesta di tenere in considerazione il reddito aggiuntivo proprio per evitare di conguagliare il tutto in sede di dichiarazione dei redditi.. è una possibilità riconosciuta ai lavoratori!
    Quindi l'errore sta nel fatto che il datore di lavoro pur avendo ricevuto la comunicazione per iscritto (peraltro su sua stessa richiesta) non ne ha tenuto conto nei conteggi, provocando ORA un disagio al dipendente nel dover conguagliare tutto insieme

  4. #4
    61842 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    658

    Predefinito

    più che di dolo io parlerei di negligenza...

  5. #5
    Nemo-Ra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 61842 Visualizza Messaggio
    più che di dolo io parlerei di negligenza...
    Parendo dall'assunto che una dimenticanza può starci, per esperienza personale, sconsiglio sempre di fare il conguaglio nell'anno fiscale con la busta di Dicembre (tranne che non si tratti di cifre irrisorie).
    A fronte di una imposta a debito di egual importo (perché il debito non cambia):

    Primo motivo: quello che dovresti pagare a Dicembre lo paghi a giugno (6 mesi in più per fare cassa).
    A Dicembre devi pagare in unica soluzione (molte volte non si percepisce lo stipendio di Dicembre), con la dichiarazione puoi rateizzare
    A giugno fai valere le eventuali detrazioni e deduzioni d'imposta, e puoi pianificare meglio le uscite.

    Al massimo potresti farti restituire il costo della dichiarazione.

    IMHO

Discussioni Simili

  1. cud errato da datore di lavoro
    Di raff255 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09-06-14, 04:23 PM
  2. LAVORO DOMESTICO in italia - datore di lavoro estero
    Di cdl2013 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-01-13, 10:50 AM
  3. secondo lavoro e concorrenza con il datore di lavoro
    Di satboy78 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-02-12, 11:00 AM
  4. comunicazione nuovo datore di lavoro alla direz. provi.del lavoro
    Di conslavoro nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 19-10-09, 09:33 AM
  5. chi è il datore di lavoro
    Di Felicia nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 21-10-08, 05:34 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15