Ciao a tutti,
mi chiamo elisa e scrivo per avere delle delucidazioni in merito alla conflittualità tra lavoro dipendente e partita iva nel settore spettacolo.
Vi spiego in breve la mia situazione: sono assunta a tempo indeterminato in uno studio di produzione video. Sulla carta la mia posizione è quella di impiegato di 3 livello con mansioni di tecnico e fa riferimento al ccnl settore spettacolo. In pratica mi occupo di montaggio e grafica in movimento. Parallelamente svolgo collaborazioni occasionali in qualità di videomaker (cioè mi occupo di ideazione regia montaggio e animazioni). Fino ad ora il compenso di tali prestazioni mi è stato corrisposto con ritenuta d'acconto ma avendo raggiunto il limite dei 5000 euro lordi cosa mi conviene fare?
Leggendo vari forum su internet ho dedotto che, correggetemi se sbaglio,
- per continuare sulla strada della ritenuta d'acconto dovrei iscrivermi alla gestione separata Inps e aggiungere un rincaro del 18% oltre al 20% di ritenuta, del quale ne andrei a versare un terzo io e 2 terzi i datori di lavoro. In sostanza sul netto che andrei a prendere avrei una maggiorazione del 38%...
- Tale maggiorazione è meno conveniente della partita iva per entrambe le parti... (in pratica o lavoro per due lire o nessuno mi chiama più)

si pone quindi il problema della partita iva, in merito alla quale non sono riuscita a capire se:

- è possibile aprire la partita Iva per lo stesso settore di attività o è necessario che siano diversi? Se esiste un divieto in tal senso e sia necessario diversificare le competenze, considerando che come dipendente mi occupo solo di grafica e montaggio è sufficiente aprire la partita Iva come regista/videomaker/consulente o altro?

- come e in che termini si definisce se entro in conflitto con l'azienda? e quali possono essere le conseguenze? Sono tenuta a informare l'azienda se apro partita Iva?

- Devo aprire partita Iva come singolo o come azienda e cosa comporta l'una o l'altra scelta?

Grazie a tutti per l'attenzione e attendo fiduciosa le vostre risposte.