Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Ritenuta d'acconto per prestazione occasionali..come funziona?

  1. #1
    albamao è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    22

    Predefinito Ritenuta d'acconto per prestazione occasionali..come funziona?

    Salve,
    vi chiedo di aiutarmi a capire come funziona la ritenuta d'acconto in particolare per la mia situazione:
    prima di aprire la partita IVA e capire se ne vale la pena, l'azienda per cui collaboro ha pensato di pagare le mie prestazioni da consulente tramite ritenuta d'acconto.
    Volevo capire:
    1) quanto è il limite di cifra lorda superata la quale non è possibile più fare ritenute d'acconto e dè necessario scegliere o l'assunzione o la partita IVA? (loro mi hanno accennato dovrebbe essere di 5000 euro)
    2) su quanto versato dovrei pagare una tassazione o no? a quanto ammonta esattamente supponendo di raggiungere i 5000 euro sopracitati?
    3) ci sono delle trattenute per l' INPS?
    4) a fine anno nella dichiarazione dei redditi vanno contteggiate e spostano qualcosa?
    5) nel caso dello stato di occupazione/disoccupazione vale quanto detto per la partita IVA cioè che fino a 5000 euro lordi si mantiene lo stato di disoccupazione?
    Grazie

  2. #2
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da albamao Visualizza Messaggio
    ... l'azienda per cui collaboro ha pensato di pagare le mie prestazioni da consulente tramite ritenuta d'acconto...
    Bella iniziativa, il cliente decide l'inquadramento del consulente

    Dipende dalla tua professione, ma da quanto scrivi, dubito possa trattarsi di prestazione occasionale.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  3. #3
    albamao è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Bella iniziativa, il cliente decide l'inquadramento del consulente

    Dipende dalla tua professione, ma da quanto scrivi, dubito possa trattarsi di prestazione occasionale.
    Pardòn, forse mi sono spiegato male..l'azienda per cui collaborerò abreve è uno studio di consulenza e servizi ad aziende terze, son loro ad aver previsto inizialmente (ma sotto mia richiesta altrimenti avrebbero preferito subito la partita IVA) di pagarmi con ritenuta d'acconto per lavori che svolgerò a nome loro per le suddette aziende terze.
    Sarebbe effettivamente una serie di prestazioni occasionali come consulente tecnico per la sicurezza. Perchè dici di dubitare che possano trattarsi di prestazioni occasionali?

  4. #4
    ilariuccia è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    380

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da albamao Visualizza Messaggio
    Ce ne fossero come te!Grazie per l'appoggio, infatti di tutto abbiam parlato tranne che delle mei lecite domande..
    Ciao albamao...
    La somma lorda che ti hanno detto e' giusta , 5000 euro, ma questo non vuol dire che al suo superamento non puoi piu' fare ritenute d' acconto, ma che da quel momento scattano una serie di obblighi tra cui l'iscrizione alla Gestione Separata inps, quindi l'assoggetamento a contribuzione della parte eccedente i 5000 euro.

  5. #5
    albamao è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilariuccia Visualizza Messaggio
    Ciao albamao...
    La somma lorda che ti hanno detto e' giusta , 5000 euro, ma questo non vuol dire che al suo superamento non puoi piu' fare ritenute d' acconto, ma che da quel momento scattano una serie di obblighi tra cui l'iscrizione alla Gestione Separata inps, quindi l'assoggetamento a contribuzione della parte eccedente i 5000 euro.
    Capito. quindi effettivamente fino a quei 5000 posso agire senza dover fare versamenti INPS nè altro, poi superati quelli devo per forza fare una gestione separata per una posizione INPS e sottostare ad altri obblighi. (immagino tasse ecc),; ho capito bene?
    Per quanto riguarda la disoccupazione vedo che non hai risposto, immagino non lo sappia neanche tu.

  6. #6
    ilariuccia è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    380

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da albamao Visualizza Messaggio
    Capito. quindi effettivamente fino a quei 5000 posso agire senza dover fare versamenti INPS nè altro, poi superati quelli devo per forza fare una gestione separata per una posizione INPS e sottostare ad altri obblighi. (immagino tasse ecc),; ho capito bene?
    Per quanto riguarda la disoccupazione vedo che non hai risposto, immagino non lo sappia neanche tu.
    Per la disoccupazione io so che tale status non si perde nel momenti in cui nell'anno non si supera un reddito di 8000 euro. Non so se e' a questo che ti riferivi...

    Per il discorso Inps hai capito bene.
    Per quanto riguarda le tasse superati i 5000 non so esattamente come funzioni, aspetta che ti risponda qualcuno piu' esperto.

  7. #7
    albamao è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilariuccia Visualizza Messaggio
    Per la disoccupazione io so che tale status non si perde nel momenti in cui nell'anno non si supera un reddito di 8000 euro. Non so se e' a questo che ti riferivi...

    Per il discorso Inps hai capito bene.
    Per quanto riguarda le tasse superati i 5000 non so esattamente come funzioni, aspetta che ti risponda qualcuno piu' esperto.
    Grazie, verificherò con il centro per l'impiego per lo stato di disoccupazione.
    Per le tasse aspetterò uno ancora più esperto (ma spero la cosa non coincida con meno disponibile) di te.
    Grazie ancora!

  8. #8
    soleluna2588 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,402

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da albamao Visualizza Messaggio
    Capito. quindi effettivamente fino a quei 5000 posso agire senza dover fare versamenti INPS nè altro, poi superati quelli devo per forza fare una gestione separata per una posizione INPS e sottostare ad altri obblighi. (immagino tasse ecc),; ho capito bene?
    Per quanto riguarda la disoccupazione vedo che non hai risposto, immagino non lo sappia neanche tu.
    allora per la disoccupazione in quanto lavoratore autonomo non puoi superare € 4800,00 annui e questo anche se hai la partita iva e l'attività non deve essere svolta per più di 8 mesi. Ma questo dipende anche da regione e regione quindi ti devi informare col tuo centro per l'impiego.
    Per le tasse si paga in proporzione al reddito se pensi di non superare compensi per € 30000,00 puoi optare per il regime dei minimi ed in tal caso si paga il 20% di irpef sul reddito conseguito inoltre ti devi iscrivere alla tua cassa di previdenza o in alternativa alla gestione separata inps e si paga il 27% circa sul reddito conseguito.
    chiaro?

  9. #9
    albamao è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da soleluna2588 Visualizza Messaggio
    allora per la disoccupazione in quanto lavoratore autonomo non puoi superare € 4800,00 annui e questo anche se hai la partita iva e l'attività non deve essere svolta per più di 8 mesi. Ma questo dipende anche da regione e regione quindi ti devi informare col tuo centro per l'impiego.
    Per le tasse si paga in proporzione al reddito se pensi di non superare compensi per € 30000,00 puoi optare per il regime dei minimi ed in tal caso si paga il 20% di irpef sul reddito conseguito inoltre ti devi iscrivere alla tua cassa di previdenza o in alternativa alla gestione separata inps e si paga il 27% circa sul reddito conseguito.
    chiaro?
    Chiarissimo, ma se non sbaglio tu ti riferisci all'eventualità di una partita IVA (opzione che sceglierei a seguire); la mia domanda inziale riguardava la semplice ritenuta d'acconto, di cui non conosco la modalità di tassazione e di convivenza con l'indennità di disoccupazione.
    Poi mi chiedo si può lavorare a ritenuta d'acconto senza stipulare un vero e proprio contratto con l'azienda ma una semplice lettera di incarico, o è necessario instaurare una forma di collaborazione ben definita (Co.Co.pro ad esempio)?

  10. #10
    fram è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da albamao Visualizza Messaggio
    Chiarissimo, ma se non sbaglio tu ti riferisci all'eventualità di una partita IVA (opzione che sceglierei a seguire); la mia domanda inziale riguardava la semplice ritenuta d'acconto, di cui non conosco la modalità di tassazione e di convivenza con l'indennità di disoccupazione.
    Poi mi chiedo si può lavorare a ritenuta d'acconto senza stipulare un vero e proprio contratto con l'azienda ma una semplice lettera di incarico, o è necessario instaurare una forma di collaborazione ben definita (Co.Co.pro ad esempio)?
    Provo a spiegarti
    per quanto riguarda la tassazione le prestazioni occasionali concorreranno alla formazione del tuo reddito annuale (si sommeranno qundi agli altri redditi che percepisci, compresa l'indenità di disoccupazione) e saranno tassati secondo gli scaglioni IRPEF in vigore. Nel tuo caso non dovresti superare la soglia del 23%. Alle tasse così calcolate si sottrarranno le ritenute d'acconto (si chiamano così perchè sono un acconto sulle tasse che dovrai pagare) da te subite ed eventuali altri oneri e se del caso dovrai pagare la differenza.

    La prestazione occasionale è tale se non assume la forma di continuità. Per presunzione si considera tale una prestazione che superi i 5000 euri annui ed i 30 giorni (se ricordo bene) lavorativi. Superata tale presunzione non resta che un contratto (a progetto o di assunzione) oppure ti apri una Partita Iva.

    Spero di esserti stato di aiuto

    Un saluto

    Antonio

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Tassazione in 730 di prestazioni occasionali con ritenuta d'acconto
    Di dfairy nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 26-09-12, 05:06 PM
  2. Prestazioni occasionali e ritenuta d' acconto
    Di CDR nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-01-10, 10:17 AM
  3. Come funziona la ritenuta d'acconto?
    Di lorefer nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-11-09, 05:06 PM
  4. Ritenuta d'acconto: come funziona?
    Di cacocorse nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-12-08, 04:55 PM
  5. Ritenuta d'acconto: come funziona?
    Di cacocorse nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-12-08, 04:55 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15