può un datore di lavoro che per diversi anni mi ha retribuito una somma concordata verbalmente maggiore rispetto a quella firmata nel contratto (cioè nel contratto risulta paga oraria di 7 euro di fatto ne prendevo 13) che in busta paga risulta sotto la voce "integrazione"....
nelle ultime buste paga mi ha pagato in base a quando prefissato nel contratto cioè 7 euro senza integrazione ...è legale? posso rivalermi e pretendere l'integrazione? considerando che le condizioni di lavoro sono rimaste invariate?