Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Variazione nucleo familiare per assegni

  1. #1
    brand Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3

    Predefinito Variazione nucleo familiare per assegni

    Buongiorno a tutti, volevo porvi un quesito. In caso di dipendente che abbia un figlio che compie 18 anni, l'obbligo di comunicarlo spetta al dipendente? Se, viceversa, il datore di lavoro se ne "accorge" tramite la dichiarazione degli assegni familiari, ha l'obbligo di variare il nucleo familiare e, di conseguenza, l'importo degli assegni? O lo deve far presente al dipendente e aspettare che questi presenti la relativa domanda con indicazione della "variazione" senza agire "d'ufficio"? Grazie a chiunque voglia rispondere.

  2. #2
    sannacesco Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1,107

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da brand Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, volevo porvi un quesito. In caso di dipendente che abbia un figlio che compie 18 anni, l'obbligo di comunicarlo spetta al dipendente? Se, viceversa, il datore di lavoro se ne "accorge" tramite la dichiarazione degli assegni familiari, ha l'obbligo di variare il nucleo familiare e, di conseguenza, l'importo degli assegni? O lo deve far presente al dipendente e aspettare che questi presenti la relativa domanda con indicazione della "variazione" senza agire "d'ufficio"? Grazie a chiunque voglia rispondere.
    ci vogliamo abituare a togliere un po' di burocrazia?
    il datore di lavoro che si rende conto che il figlio di un suo dipendente compie 18 anni pu˛ anche "agire d'ufficio" nell'interesse del suo lavoratore e poi eventualmente chiedere di presentare la relativa domanda.
    se la domanda era: "datore di lavoro ha l'obbligo di attendere la modulistica?" la risposta Ŕ: "no, pu˛ anche far notare al dipendente la mancanza della stessa e applicare comunque la clausola di miglior favore al dipendente." meglio non erogare importi che non spettano piuttosto che erogarli e poi farli restituire.

  3. #3
    brand Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sannacesco Visualizza Messaggio
    ci vogliamo abituare a togliere un po' di burocrazia?
    il datore di lavoro che si rende conto che il figlio di un suo dipendente compie 18 anni pu˛ anche "agire d'ufficio" nell'interesse del suo lavoratore e poi eventualmente chiedere di presentare la relativa domanda.
    se la domanda era: "datore di lavoro ha l'obbligo di attendere la modulistica?" la risposta Ŕ: "no, pu˛ anche far notare al dipendente la mancanza della stessa e applicare comunque la clausola di miglior favore al dipendente." meglio non erogare importi che non spettano piuttosto che erogarli e poi farli restituire.
    Atteso che normalmente se si riscontra tale situazione, Ŕ sottinteso che il datore ha giÓ verificato la evenienza che il figlio ha compiuto 18 anni...Ma supponiamo, per assurdo, che il lavoratore non voglia firmare il modulo di variazione nucleo familiare, il datore davvero pu˛ applicare la clausola di miglior favore e ridurre l'importo degli assegni?... e questo non per fare inutili carte, ma semplicemente per rispettare eventuali diritti ed obblighi. Per questo chiedevo: il datore ha l'obbligo di agire d'ufficio?
    Ultima modifica di brand; 02-02-12 alle 03:03 PM

  4. #4
    iam
    iam Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Come promesso di lÓ... ti rispondo di qua

    Il datore di lavoro ha l'obbligo di agire d'ufficio, non Ŕ necessaria alcuna ripresentazione della domanda.
    La domanda andrÓ ripresentata dal dipendente solo alla prossima scadenza del 1/7/2012, nel frattempo dal mese successivo a quello di compimento dei 18 anni, il datore di lavoro ha giÓ gli elementi per applicare (Ŕ una sua responsabilitÓ) l'importo corretto (diminuito) degli ANF.

    E torna a trovarci spesso di qua, di lÓ si discute del pi¨ e del meno e si porta a conoscenza degli utenti delle iniziative del CT.
    Di qui invece si risolvono i problemi
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  5. #5
    brand Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    Come promesso di lÓ... ti rispondo di qua

    Il datore di lavoro ha l'obbligo di agire d'ufficio, non Ŕ necessaria alcuna ripresentazione della domanda.
    La domanda andrÓ ripresentata dal dipendente solo alla prossima scadenza del 1/7/2012, nel frattempo dal mese successivo a quello di compimento dei 18 anni, il datore di lavoro ha giÓ gli elementi per applicare (Ŕ una sua responsabilitÓ) l'importo corretto (diminuito) degli ANF.

    E torna a trovarci spesso di qua, di lÓ si discute del pi¨ e del meno e si porta a conoscenza degli utenti delle iniziative del CT.
    Di qui invece si risolvono i problemi
    Grazie mille! Ora che ho scoperto questo forum, torner˛ a trovarvi spesso... ;-)

Discussioni Simili

  1. assegni per il nucleo familiare
    Di CEDGIULY nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-03-13, 03:11 PM
  2. Assegni per il nucleo familiare
    Di selfcane nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-03-13, 01:16 PM
  3. Assegni nucleo familiare
    Di stellax nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-01-11, 11:51 AM
  4. assegni nucleo familiare
    Di dome82 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-06-10, 10:58 PM
  5. Assegni per nucleo familiare
    Di Sandrabit nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-05-07, 11:36 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15