Un impresa chiude il 31/12/2011. L'attività che svolgeva era quella di Bar. Il titolare decide di aprire un'attività diversa (Rivendita di scarpe e accessori). Conviene aspettare che passino sei mesi dalla chiusura affinchè l'INPS non consideri la continuità contributiva addebitando così i contributi del primo semestre oppure, dato che si tratta di attività diverse, è possibile procedere prima con l'apertura senza addebiti?
E nel caso la regola della continuità contributiva vale anche nel caso di apertura senza inizio dell'attività (e quindi senza comunicazione all'INPS?)